Campomorone, lo spettacolo del maxi sciame d'api sulla rosa: cos'è la "sciamatura"

Tra maggio e giugno inizia il periodo in cui gli operosi insetti si spostano, carichi di miele, per trovare una nuova casa: mai disturbarle, e affidarsi sempre a esperti per gestire la situazione

Photo credit: Facebook @sei di campomorone se

Piccole e operose, in questo periodo si “risvegliano” e si muovono in sciami, numerosi e spesso impressionanti, per riposarsi e trovare una nuova casa: le api, con l’arrivo della primavera dei primi caldi, attraversano tra aprile, maggio e giugno il periodo della “sciamatura”, un fenomeno che può spaventare ma che non è affatto pericoloso (a patto di non disturbarle).

Gli sciami di api sono solitamente avvistati sui rami degli alberi, su piante e arbusti, dove si posano nel loro viaggio iniziato per formare una nuova colonia con l’ape regina. Gli avvistamenti negli ultimi giorni sono stati parecchi, l’ultimo a Campomorone, dove migliaia di api hanno letteralmente ricoperto il tronco di una rosa nel giardino di fronte alla sede della Croce Rossa.

In questo caso, “l’iter” messo in pratica da chi le ha avvistate è stato quello corretto: non disturbarle in primis, non avvicinarsi, e chiamare un apicoltore esperto dotato di arnie in grado di recuperarle.

Le api, che hanno fatto il pieno di miele per sostenere loro stesse e la regina nella costruzione della nuova casa, sono infatti solitamente più docili e meno inclini a pungere, ma vanno comunque gestite da esperti apistici. Se lo sciame decidesse di posarsi in ambienti "umani", nessuna paura dunque, e soprattutto nessun atto bellicoso nei loro confronti: è sufficiente lasciarle in pace e chiamare un esperto, che arriverà con tutti gli strumenti necessari per recuperarle. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Genova molti apicoltori fanno capo ad Api Genova, un’associazione che della tutela delle api, patrimonio indispensabile per la sopravvivenza dell’essere umano, ha fatto una missione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ex Rinascente, da ottobre arriva Axpo: inaugurazione con un omaggio a Genova

  • Elezioni regionali Liguria 2020, Toti oltre il 50%. Sansa: «Avventura finita»

  • Violenza sessuale in ospedale, ausiliario approfitta di una paziente in anestesia

  • Elezioni regionali, la mappa del voto a Genova

  • Coronavirus, individuato secondo cluster a Genova

  • Pré, donna accasciata a terra nel sangue: altro weekend di violenza in centro storico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento