Rimborso abbonamenti Amt, da settembre via alle richieste

La partecipata del Comune sta mettendo a punto l'iter per fare domanda, inviata in modo del tutto telematico

Chi dei circa 90mila abbonati Amt ha diritto a chiedere il rimborso per il mancato utilizzo dei mezzi nel periodo di lockdown potrà farlo a partire da settembre.

La partecipata del Comune sta infatti definendo l'iter per poter presentare domanda di rimborso, e i primi giorni di settembre fornirà tutte le indicazioni utili dando il via alle richieste.

L'idea a oggi è di prolungare di 70 giorni l'abbonamento annuale (60mila circa gli abbonati ad Amt annualmente), e di fornire a chi si è abbonato mensilmente (30mila circa secondo le stime di Amt) una sorta di voucher o ticket valido per la durate dei giorni di mancato utilizzo di bus e metro.

Una procedura onerosa sia in termini di tempo sia in termini economici per le casse dell'azienda, che in lockdown e nei mesi successivi, complice il trasporto a carico ridotto, ha visto diminuire sensibilmente le entrate giornaliere derivanti dai biglietti.

Le richieste verranno inviate esclusivamente in via telematica, collegandosi a un sito in cui sarà necessario caricare tutti i dati dell'abbonato. Che dovrà dunque produrre una sorta di autocertificazione, dimostrando di avere acquistato l'abbonamento e di non averlo utilizzato. 
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Neve e ghiaccio in autostrada: scattano blocchi e chiusure, la situazione traffico

  • Il proverbio di Santa Bibiana, che "prevede" il meteo

  • A 116 km orari in corso Europa: patente ritirata e maxi multa

  • È arrivata la neve: le foto

  • Covid, morto lo psichiatra Gian Luigi Rocco. Il figlio: «Mio padre non c’è più, ma là fuori c’è chi si lamenta perché farà il Natale da solo»

Torna su
GenovaToday è in caricamento