menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Amiu in cerca di una nuova rimessa da 8.000 mq: via alle manifestazioni di interesse

La partecipata del Comune sta cercando uno spazio di almeno 8.000 metri quadrati da adibire a rimessaggio: l'indagine di mercato si chiude il 30 settembre

A due anni dal crollo del ponte Morandi, che oltre a provocare la morte di 43 persone ha anche distrutto la rimessa di Campi, Amiu è alla ricerca di una nuova area di rimessaggio per i mezzi.

Terminati i lavori per il nuovo viadotto, e con il progetto di riqualificazione dell’area sottostante e di realizzazione del parco urbano sotto il ponte, la partecipata del Comune è in cerca di un’area vicina alle principali vie di comunicazione, “con superficie esterna di almeno 8000 mq con un immobile o con la possibilità di essere edificato di almeno 800 mq da adibire al rimessaggio di mezzi operativi, uffici e spogliatoi nell’ambito dei servizi svolti da Amiu Spa”, si legge nella nota che avvia l’indagine di mercato. Che, sottolinea l’azienda, non sarà in alcun modo vincolante.

La destinazione d’uso sarà produttivo/industriale o servizi pubblici, e dovendo ospitare i mezzi Amiu dovrà avere accessibilità carrabile a mezzi di grandi dimensioni e portata. 

Amiu cerca lo spazio in locazione, per 9 anni: la manifestazione di interesse, sottoscritta dal proprietario o dal procuratore dell’area e immobile, dovrà essere inviata ad Amiu esclusivamente mediante posta elettronica certificata all’indirizzo amiu@pec.amiu.genova.it entro mercoledì 30 settembre 2020 alle 12.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento