Liguria di nuovo in allerta: «Massima attenzione sino a domenica notte»

È scattata prima alle 20 di sabato e poi alle 10 di domenica l'allerta gialla su diverse zone della Liguria. A Ponente si continua a lavorare per mettere in sicurezza il territorio duramente colpito

È scattata alle 20 di sabato l’allerta gialla per piogge diffuse e temporali sui bacini grandi del Levante (zona C), mentre nelle zone B, E (bacini piccolo e medi) e per i bacini piccoli e medi di C è scattata alla 10 di domenica.

Dopo una breve tregua, la valutazione delle ultime uscite modellistiche ha portato Arpal a prolungare l’allerta gialla per temporali e piogge diffuse sul centro levante della regione con le seguenti modalità: 

  • Zone B-E (bacini piccoli e medi) fino alle 8 di lunedì 5 ottobre
  • Zona C tutti i bacini) fino alle 8 di lunedì 5 ottobre

Un nuovo impulso perturbato, infatti, interesserà nuovamente la Liguria, con piogge diffuse e possibili temporali forti e organizzati, venti fino a burrasca forte e ancora mareggiate intense da libeccio.

La nuova allerta arriva dopo ore di relativa calma che hanno seguito la lunga notte di allerta rossa, fatta di esondazioni, frane, allagamenti e alberi abbattuti. Niente piogge, dunque, a partire dal pomeriggio di sabato, ma i venti sono rimasti forti, meridionali, il mare agitato. Scendono anche le minime: Genova Centro Funzionale 14.8-22.4, Savona Istituto Nautico 14.5-22.3, Imperia Osservatorio Meteo Sismico 13.4-19.3, La Spezia 14.0-21.6.

A Genova, domenica mattina la situazione era variabile, con il Salone Nautico regolarmente aperto - lo resterà sino al 6 ottobre, ma domenica è una delle giornate in cui si punta ad avere più visitatori - e gli occhi dei previsori puntati sui monitor per individuare eventuali cambiamenti. Nel resto della Liguria, in particolare a ponente, zona più colpita durante l’allerta, si prosegue invece con i lavori di messa in sicurezza e ripristino.

A Triora, l’unica località rimasta isolata a causa di una frana, il Dipartimento nazionale di Protezione Civile su nostra richiesta ha già inviato un nucleo del reggimento Genio dell’Esercito per verificare la fattibilità del ripristino della viabilità della strada provinciale, che speriamo avvenga al più presto. Ad Airole invece in sole 24 ore è stato reso transitabile per i mezzi di soccorso il tratto danneggiato della statale 20 e entro domani la strada tornerà percorribile da tutti a senso unico alternato.

«Sabato in tutta la Regione avevamo 20mila utenze elettriche fuori servizio, in 24 ore 15mila sono state sistemate e le restanti 5mila verranno ripristinate in mattinata - ha detto il governatore ligure Giovanni Toti - Continuiamo a lavorare per tornare al più presto alla normalità, ma tra poco il centro e tutto il levante ligure torneranno in allerta gialla per temporali fino alla mezzanotte di domenica, serve massima prudenza».

Previsioni meteo Liguria 

Domenica 4 ottobre: Un rapido fronte atlantico apporta un nuovo peggioramento con piogge diffuse, rovesci e cumulate fino a significative su BCE, con intensità fino a moderate su tutte le zone. Alta probabilità di temporali forti o organizzati su BCE, bassa probabilità di temporali forti su AD. Fenomeni in esaurimento a Ponente dalla serata. Venti forti dai quadranti meridionali (50-60 km/h) con raffiche fino a burrasca (70-80 km/h) su BCE e rilievi di D. Mare agitato su BC con mareggiate anche intense per onda da S-SW (periodo 6-7 sec.).

Lunedì 5 ottobre: Durante le ore notturne piogge e rovesci su BCE con intensità fino a moderate. Fino al mattino si conferma un'alta probabilità di temporali forti o organizzati. Tendenza ad esaurimento dei fenomeni a partire da Ponente. Venti forti meridionali su AC (5060 km/h) in rinforzo durante le ore centrali del giorno su A, con raffiche fino a burrasca (60-80 km/h). Mare molto mosso su ABC, localmente agitato su C, con possibili mareggiate, ancora localmente intense su C fino a metà giornata.

Martedì 6 ottobre: venti lmeridionali in rinforzo nella seconda parte della giornata, fino a forti (50-60 km/h di raffica) soprattutto lungo i capi esposti di A e su C. Mare temporaneamente tra mosso e molto mosso con moto ondoso in nuovo aumento dal pomeriggio, fino a localmente agitato su BC per onda da SW (periodo 7-8 sec.).

Allerta meteo, la suddivisione in zone del territorio regionale

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E: Valle Scrivia, Val d'Aveto e Val Trebbi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bassetti: «In ospedale al primo sintomo influenzale per la paura che è stata trasmessa»

  • Auto pirata travolge gruppo di giovani a Quezzi, 4 feriti gravi tra cui una ragazza incinta

  • Covid, nuove regole in Liguria: alle superiori lezioni a casa a rotazione, "coprifuoco" in 4 zone di Genova

  • Covid, il coprifuoco per frenare il contagio: cosa succede nelle zone rosse. Ospedali in affanno

  • Dialetto curioso: "massacan", da dove deriva questa parola antichissima?

  • Incidente a Quezzi, arrestato il pirata della strada

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento