Attualità

Bucci e quella pizzetta senza piattino: «Se ho peccato, chiedo scusa»

La replica del sindaco dopo la polemica sul buffet all'Albergo dei Poveri: «Tutto in regola»

«Pomeriggio ho scoperto che la cosa più importante di tutti sembra la partecipazione ai buffet». È stata la replica, in conferenza stampa con Toti, del sindaco Bucci alla polemica scoppiata mercoledì all'Albergo dei Poveri. 

L'occasione era la consegna del cantiere per la ristrutturazione della “Galleria degli Uomini” all’interno della struttura, un progetto di recupero e rifunzionalizzazione per cui la Regione ha stanziato 320mila euro. Ma l'evento rischia di essere ricordato più per un episodio che ha coinvolto il primo cittadino. 

Il sindaco, infatti, si è servito da solo al buffet e senza indossare i guanti: «Il buffet era approvato e in regola. Qualcuno si è interessato molto alla mia dieta di mezzogiorno - ha continuato Bucci - Io ho mangiato due pizzette e due salatini come li chiama mia moglie. Tutte quante mi sono state date con il piattino, assieme ai guanti, esclusa la prima pizzetta che ho preso con le mie mani: se questo è un peccato chiedo assolutamente scusa, però vi assicuro che chi ha fatto il cathering lo ha fatto proprio bene, le pizzette erano squisite quindi devo fare loro assolutamente i complimenti. La prossima volta useremo tutti i piattini».

E poi la chiusa: «E se domani trovo tanti articoli sul giornale rispetto a questa cosa, direi che i genovesi hanno veramente le loro priorità in testa». 
Proprio oggi, la Regione ha firmato una Faq sui buffet e loro gestione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bucci e quella pizzetta senza piattino: «Se ho peccato, chiedo scusa»

GenovaToday è in caricamento