Fiocco all'Acquario: è nato un pulcino di pinguino Papua

Il pulcino è nato il 26 luglio da una delle due uova deposte tra il 14 e il 19 giugno nel nido di ciottoli fatto dai genitori

Fiocco all'Acquario di Genova: nei giorni scorsi è nato un pulcino di pinguino Papua (Pygoscelis papua papua) nella vasca subantartica dedicata a questi uccelli acquatici che nelle settimane scorse ha visto anche la nascita di tre piccoli dell’altra specie ospitata, il pinguino di Magellano (Spheniscus magellanicus).

Il pulcino è nato il 26 luglio da una delle due uova deposte tra il 14 e il 19 giugno nel nido di ciottoli fatto dai genitori Arancione e Azzurro-Rosso. L’uovo è stato covato alternativamente dai genitori che provvedono ora a nutrire il piccolo rigurgitando direttamente nel suo becco alimenti pre-digeriti.

Il piccolo è visibile dal pubblico nel suo nido all’interno della vasca dei pinguini tra le zampe dei genitori che si alternano a sfamarlo dopo essere stati a loro volta cibati dallo staff. Per poterlo nutrire, la coppia mangia una quantità di cibo maggiore rispetto alla dieta normale, passando dac 5-10 capelin e 5-10 aringhe a circa 50 pesci tra aringa e capelin al giorno.

Crescendo, il pulcino sarà sempre più visibile, pur rimanendo nel nido sotto l’attenta sorveglianza dei genitori. Il piccolo raggiungerà lo svezzamento intorno agli 80-90 giorni di vita, mentre intorno ai due mesi e mezzo farà la prima muta, passando dal piumaggio grigio alle piume impermeabili che gli consentiranno l’ingresso in acqua. Per conoscere il sesso, non avendo i pinguini dimorfismo sessuale, è necessario aspettare quel momento e prelevare una piuma per effettuare il test del Dna.

Nella vasca in queste settimane si sono schiuse anche tre uova di pinguino di Magellano e i pulcini si vedono sulla soglia dei rispettivi nidi, accuditi anche loro dai genitori.

I pinguini Papua vivono nell’emisfero Sud, come tutti i pinguini, più nello specifico nelle aree antartiche e sub-antartiche; nel suo genere questa è la specie che si spinge più a Nord. Hanno testa e dorso di colore nero, petto e ventre bianchi, con una netta linea di demarcazione tra i due colori. Il loro becco è rosso-arancio, con l’estrema parte superiore nera. Le zampe sono arancioni. Sono provvisti di una coda relativamente lunga. Sono alti circa 75-80 cm e pesano intorno ai 5 kg.

Nidificano in colonie che non distano mai più di 2 km dalla riva del mare e che rimangono ad un’altitudine non superiore a 200 m. I nidi sono ben distanziati, larghi e costruiti con sassi, erbe e muschi. All’Acquario di Genova, i nidi vengono costruiti utilizzando i ciottoli che lo staff lascia a loro disposizione nella vasca. Vengono deposte due uova, con la possibilità di deporne un terzo se i primi due dovessero rompersi.

Ad agosto l’Acquario di Genova è aperto tutti i giorni dalle ore 8.30 alle ore 21.00 con ultimo ingresso alle ore 19.00.

Potrebbe interessarti

  • La curiosità: la moglie di Oscar Wilde è sepolta a Genova

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

  • La leggenda dei sabba delle streghe tra Mignanego e Savignone

I più letti della settimana

  • Tragedia a Busalla, donna incinta trovata morta in casa

  • Superenalotto, in Liguria un'altra vincita

  • Assalto al pulmino della gita per riprendersi il figlio

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

  • Pensionata scomparsa da Sampierdarena, ritrovata dopo 24 ore di ricerche

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

Torna su
GenovaToday è in caricamento