rotate-mobile
Animali Sestri Ponente / Via Angelo Siffredi

Cinque cuccioli di cane buttati nella spazzatura: avevano ancora il cordone ombelicale

È stato il benzinaio vicino ai cassonetti dei rifiuti a sentire il loro pianto e a chiamare i soccorsi. Purtroppo sono a rischio vita

Solo una scatola tra i rifiuti: cinque cuccioli di cane appena nati sono stati buttati in un cassonetto della spazzatura in via Siffredi a Sestri Ponente e in pieno giorno.

È stato il benzinaio della via a sentire un pianto provenire dal bidone e a trovarli: i cagnolini avevano ancora il cordone ombelicale attaccato. La guardia zoofila Giuliana Luppi, accorsa sul posto, si è letteralmente gettata nel cassonetto per salvarli e assicurarsi che fossero stati recuperati tutti.

Quando sono stati raccolti sono stati affidati ai militi della Croce Gialla; erano già freddi. La speranza è  che nella clinica in centro, dove ora sono stati ricoverati, i veterinari e le lampade riscaldanti riescano a compiere il miracolo.

Intorno alla zona dell'abbandono ci sono diverse telecamere che saranno visionate dalle forze dell'ordine nel tentativo di risalire all'autore del gesto che rischia una condanna penale. Soltanto ieri, martedì 29 marzo, altre tre cuccioli, questi di alcune settimane, sono stati recuperati dalla pubbica assistenza a Rivarolo. Sono già 22 dall'inizio dell'anno i cuccioli abbandonati a Genova. Se i cuccioli sopravviveranno, domani entreranno in canile dove dovranno essere allattati da una balia umana . "Abbiamo bisogno di latte in polvere", è l'appello di Gilda Guardascione, presidente dell'associazione Una che gestisce il Monte Contessa.

A testimoniare con foto e video il recupero è stato Alessandro Squeo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque cuccioli di cane buttati nella spazzatura: avevano ancora il cordone ombelicale

GenovaToday è in caricamento