Animali

Le razze di gatti che soffrono il freddo

L’inverno è una delle stagioni più fredde dell’anno e alcune razze di gatti soffrono particolarmente le temperature basse. Vediamo quali sono e come proteggerli

Quando le giornate sono più fredde e le temperature si abbassano, i gatti non riescono a resistere al calore del sole o del termosifone. Il loro manto potrebbe far pensare che sopportano bene i mesi autunnali e invernali, ma non è così. La temperatura corporea dei felini è più alta rispetto alla nostra e può superare anche i 38 gradi, però sono costantemente alla ricerca di un posto riparato. I pelosi amano stare al calduccio, anche se ci sono alcune razze molto più freddolose di altre.

I motivi per cui i gatti hanno freddo

Sono diverse le ragioni per cui i felini possono avere freddo:

  • umidità: i gatti sono molto più sensibili ai cambiamenti climatici e di umidità proprio perché hanno una temperatura corporea superiore alla nostra;
  • salute: i felini che hanno problemi di salute sono anche quelli che soffrono di più le basse temperature;
  • età: quando sono cuccioli oppure anziani, i pet sono più freddolosi perché il loro fisico fa fatica ad adattarsi agli sbalzi termici.

Le razze che soffrono di più il freddo

Per capire come proteggere i gatti dal freddo, dobbiamo sapere quali sono le razze che hanno bisogno di maggiori attenzioni:

  • Canadian Sphynx: è quello che sopporta di meno le temperature invernali. A un primo sguardo questa razza potrebbe sembrare priva di pelo, ma in realtà ha una leggera peluria, quasi invisibile, che non protegge a sufficienza dagli sbalzi termici;
  • Siamese: ha il pelo folto e lucido, ma corto a cui si aggiunge l’assenza del sottopelo;
  • Abissino: come il Siamese, il manto corto e l’assenza del sottopelo lo rendono più sensibile alle basse temperature;
  • Razza Rex: il Devon Rex, il Cornish Rex e il German Rex, sono tutte razze appartenenti alla stessa famiglia, sopportano a fatica il freddo a causa del loro manto poco folto.

Come proteggere i gatti dal freddo

Le giornate invernali possono essere particolarmente fredde e per questo dobbiamo fare il possibile per proteggere il nostro felino e farlo stare al caldo in casa con piccoli gesti.

Preparare una cuccia calda

In inverno trascorrere la giornata sotto le coperte è piacevole, lo sanno bene i gatti che amano sonnecchiare al caldo della loro cuccia. Per renderla confortevole, soprattutto se si trova all’esterno, dobbiamo posizionarla in un posto riparato in cui arrivano i raggi del sole. Inoltre, deve essere rialzata dal terreno e rivestita con materiali isolanti resistenti alla pioggia. Infine, non dobbiamo mai dimenticare una morbida e calda coperta: in questo modo i pelosi avranno tutto il tepore che si meritano nella cuccia all’esterno ma anche in quella all’interno.

Curare l’alimentazione

Una dieta sana e con il giusto apporto nutrizionale è il miglior modo per aiutare il pet ad affrontare l’inverno e le basse temperature. Se il felino è particolarmente attivo e ama trascorrere la giornata gironzolando all’aperto, una volta tornato a casa avrà bisogno di qualche caloria extra. Quindi, possiamo dargli razioni più abbondanti, senza esagerare per non avere ripercussioni sulla salute.

Giocare e divertirsi con il gatto

Concedersi momenti di svago e divertimento con il gatto è un modo per rafforzare il nostro legame e nello stesso tempo per fargli sentire di meno il freddo. L’attività fisica e il gioco aumentano la circolazione del sangue, un po’ di sano movimento che non gli farà soffrire gli sbalzi termici.

Dedicare del tempo alla tolettatura

Spazzolare quotidianamente il manto del nostro gatto non è solo rilassante, ma permette di mantenerlo lucido e di favorire il rinnovo del pelo che rimane sempre un’utile protezione contro le temperature invernali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le razze di gatti che soffrono il freddo

GenovaToday è in caricamento