Animali

Cinghiali: come segnalare la loro presenza in città, chi contattare

Cosa fare quando si trovano branchi per le strade? Chi contattare quando si trova una carcassa?

Il “Regolamento per la tutela e il benessere degli animali in città" del Comune di Genova comprende anche la fauna selvatica, al fine di favorire la corretta convivenza con l’uomo. E a Genova non mancano certo le segnalazioni di cinghiali che vagano in libertà per le strade della città, creando a volte non poco disagio. Ma non sempre si sa come comportarsi e chi contattare quando si avvistano branchi di questi animali liberi tra le auto e, spesso, i bidoni dei rifiuti, intenti a cercare cibo.

Il regolamento per la tutela e il benessere degli animali in città contiene alcune informazioni sulla convivenza con questi ungulati, che possono apparire simpatici ai cittadini ma che certo non devono essere trattati come dei "pet". L’articolo 26 infatti ricorda al privato: «È vietata la somministrazione di cibo a colombi, topi, ratti, gabbiani e ungulati poligastrici (cinghiali) non di proprietà, in aree sia pubbliche sia private».

Il Comune, con ordinanza del sindaco Marco Bucci, lascia alla Regione gli interventi per un contenimento della presenza dei cinghiali e rammenta l'osservanza del divieto di somministrare cibo ai cinghiali. Per segnalazioni di disagio dovute alla presenza di branchi di cinghiali vivi è necessario scrivere a vigilanza.faunistica@regione.liguria.it.

Nel caso invece di carcasse rinvenute sul territorio pubblico comunale, a occuparsene è l’Ufficio Animali che coordina l’intervento con Amiu bonifiche ed eventualmente con il Nucleo Regionale di Vigilanza che dispone di operatori armati, che permettono di garantire la sicurezza durante la rimozione dell’animale morto, vigilando su possibili attacchi da parte di altri cinghiali vivi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinghiali: come segnalare la loro presenza in città, chi contattare

GenovaToday è in caricamento