Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | La denuncia dell'Usb Vigili del Fuoco: «A un collega sintomatico è stato negato il tampone, agli esami penseremo noi privatamente»

 

Qual è la situazione dei Vigili del Fuoco a Genova ai tempi del coronavirus? A parlarne in un video pubblicato su Facebook il pompiere Stefano Giordano, coordinatore nazionale Usb Vigili del Fuoco.

«Si parla di Vigili del Fuoco, coloro che hanno avuto milioni di pacche sule spalle in quesit ultimi anni di tragedie - ha detto Giordano -. Tutti abbiamo l'obbligo di mitigare la diffusione del virus sopratttto negli ambienti strategici, della sicurezza, della Protezione Civile, della sanità e dei Vigili del Fuoco, coloro che tutti i giorni lavorano sulla pubbica incolumità».

Eppure a Genova, «sesta città d'Italia, abbiamo un lavoratore che da 12 giorni ha febbre a 38 e tosse abbastanza importante». Giordano ha raccontato la storia del Vigile del Fuoco in questione: avrebbe chiamato due volte il 1500 ma gli è stato negato il tampone. «È stato inascoltato da tutti, dopo mail al comando, al comandante, al medico del comando, dicendo che giovedì il suo medico curante di base ha messo in quarantena la sua famiglia perché i suoi sintomi sono riconducibili al coronavirus».

E così il sindacato ha deciso di intervenire autonomamente: «Faremo fare un esame a questo collega da un'azienda privata che da ieri effettua esami del sangue per verificare se il lavoratore ha contratto il coronavirus - continua Giordano, che a Genova è anche consigliere comunale quota M5S -. Il fatto che sia nata un'azienda privata che svolge questi esami è la certificazione che la struttura pubblica sanitaria nella nostra regione non è amministrata ma è in balia delle onde di questo maremoto che sta colpendo la nostra regione. Interverremo economicamente nei confronti di questo nostro lavoratore, e speriamo vivamente che non sia positivo, perché se disgraziatamente è psotivio vuol dire che per 15 giorni i nostri dirigenti hanno girato le spalle a una struttura fondamentale per la tutela dei lavoratori e dei cittadini che svolge un  lavoro h24.È impensabile che un sindacato debba intervenire economicamente al posto del pubblico»

Potrebbe Interessarti

Torna su
GenovaToday è in caricamento