Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Il ballo liberatorio delle due infermiere in corsia che strappa un sorriso

 

Mascherine a coprire bocca e naso, guanti e camice: è la divisa che ogni giorni indossano medici, infermieri e operatori sanitari che in queste settimane lottano contro il coronavirus. E se i turni sono massacranti, infiniti, con poche pause e ancora meno tempo da dedicare a qualcosa che non sia riposare e stare con la famiglia, si fa quello che si può per cercare di portare un pizzico di allegria in corsia e nei reparti.

La dimostrazione arriva dalle due infermiere immortalate in un raro momento di leggerezza, impegnate in una piccola coreografia di swing: nell’immacolato ambiente ospedaliero le due infermiere ballerine si lasciano andare per qualche minuto alla musica, e si intuisce il sorriso sotto la mascherina che copre interamente i loro visi.

Le due infermiere, allieve delle scuole Swingin’Genova, hanno raccolto una delle numerose “challenge” lanciate online dalle varie scuole di ballo della città per cercare di portare un po’ di allegria nelle lunghe giornate di isolamento.

Swingin’Genova, per esempio, ha sfidato i ballerini a immortalarsi mentre danzano e postare il video corredato dall’hashtag #mylindyquarantine e con il tag alla scuola (la canzone su cui le due ballerine si esibiscono è stata scelta proprio nel corso di questa “challenge”).

Zena Swingers ha organizzato una serie di lezioni online alternate a “chiacchierate” e invitato a mandare video con l’hashtag #acasaconloswing. 

In tutti i casi, un modo per stare vicino agli allievi e rendere omaggio al personale sanitario che ogni giorno lotta contro un nemico invisibile, ma pericolosissimo.

Potrebbe Interessarti

Torna su
GenovaToday è in caricamento