Pallanuoto: torna il torneo del mare, trofeo Panarello

Venerdì 29, sabato 30 e domenica 1 luglio, nello specchio di mare antistante la sede della Sportiva Sturla, si svolgerà la 9° edizione del trofeo Panarello, torneo di pallanuoto in mare

Genova - L’appuntamento con la pallanuoto in mare anche quest’anno è sulla spiaggia di Sturla: venerdì 29, sabato 30 e domenica 1 luglio ritorna il trofeo Panarello, giunto alla nona edizione. L’evento organizzato dalla Sportiva Sturla, come sempre cerca di coniugare, attraverso tornei dedicati, giocatori di tutte le età: agonisti che, per il vernissage di fine anno ritrovano gli amici avversari incontrati durante la stagione; under 15 che sognano di diventare giocatori; master che, con goliardia e senso di aggregazione, continuano l’attività come se il tempo si fosse fermato. L’intento è poter realizzare una grande “festa della pallanuoto” giocata in mare, come si faceva agli albori di questo sport, e, allo stesso tempo, creare un’intera giornata di attività per i più piccoli e per i meno giovani.

Il trofeo Panarello nasce nove anni fa dalla voglia di riportare la pallanuoto alle origini: in mare, d’estate, con le barche a fare da cornice al campo e i ragazzi a vedere da vicino i propri idoli. L’idea venne a tre “sturlini doc”: Franco Falcone, allenatore, Massimo Chiabrera e Lorenzo Ferrari, all’epoca giocatori e oggi dirigenti. Le parole del Mister Falcone ben raccontano la nascita dell’iniziativa: «Dopo anni passati a sentire i racconti dei “santoni” della pallanuoto ligure sulle battaglie che si consumavano nei campi allestiti in mare, tra Voltri, Recco, Camogli e naturalmente Sturla, con gli arbitri equilibristi sui gozzi, volevamo ritrovare lo spirito di quei tempi. Ne abbiamo parlato al nostro storico sponsor, Panarello, che, con entusiasmo, ha subito creduto in noi, cogliendo l’essenza di questo sport: una parte integrante della tradizione ligure, proprio come i loro prodotti».

Gli fa eco Massimo Chiabrera: «Nelle prime edizioni abbiamo organizzato la partita storica con pallone di pelle e costumi interi come usava ai primi del ‘900. Tutti i giocatori che si sono cimentati ne sono stati entusiasti. Nei prossimi anni la ripresenteremo sicuramente. In fondo non bisogna dimenticarsi che la pallanuoto è il primo sport di squadra alle Olimpiadi a Parigi nel 1900».

I Tornei di beach waterpolo, resi possibili dalla sponsorizzazione dell’azienda dolciaria ligure Panarello e da Tavi, leader nella fornitura di materie prime per l’industria alimentare, si svolgeranno nello specchio di mare antistante alla sede della società. A contendersi il Trofeo Panarello scenderanno in acqua 4 squadre di ‘agonisti’ (tesserati), 6 squadre di atleti ‘amatori’ e 4 squadre di under 15, divisi in 3 distinte competizioni, per un numero complessivo di 14 squadre. Veder crescere, anno dopo anno, il numero delle squadre partecipanti è per la Sportiva Sturla motivo di grande soddisfazione.

Il Torneo del Mare –Trofeo Panarello è aperto al pubblico e interamente gratuito.

Info: franco_falcone@virgilio.it - 347 3495875 e lm_ferrari@hotmail.com - 340 8682279.

La sportiva Sturla

E’ il 1920 quando, a due anni dalla fine della guerra, nasce la “SPORTIVA STURLA”. La Sportiva Sturla ha promosso, fin dalla sua fondazione, lo sviluppo degli sport acquatici e in particolare la pallanuoto, come testimonia la vittoria del Campionato Italiano nel 1923.

Attualmente la Sportiva Sturla è dedita alle discipline agonistiche del nuoto, pallanuoto e del salvamento; gli atleti svolgono campionati regionali, nazionali e alcuni, in questi ultimi anni, sono stati selezionati da varie rappresentative nazionali; oltre alla attività agonistica, lo Sturla è una delle società liguri più attive nell'organizzazione di eventi sportivi di alto livello; il Miglio Marino e Memorial Morena sono 2 esempi di questa “mission”.

La Sportiva Sturla conta quasi duemila iscritti tra soci, atleti e corsi nuoto. Il presidente della società biancoverde è Renato Zotti.

Potrebbe interessarti

  • La triste leggenda del costruttore della Lanterna

  • La curiosità: la moglie di Oscar Wilde è sepolta a Genova

  • La leggenda dei sabba delle streghe tra Mignanego e Savignone

  • Il fantasma "maleducato" delle Mura dello Zerbino

I più letti della settimana

  • Weekend lungo di Ferragosto a Genova e provincia: fuochi d'artificio, sagre, cultura e tanto altro

  • La curiosità: la moglie di Oscar Wilde è sepolta a Genova

  • Scossa di terremoto avvertita anche in Liguria

  • Bambino investito da una moto, grave al Gaslini

  • Pensionata scomparsa da Sampierdarena, ritrovata dopo 24 ore di ricerche

  • Litigio tra ubriachi sulla spiaggia di Voltri, paura tra i bagnanti

Torna su
GenovaToday è in caricamento