Calcio giovanile: rigore inesistente, calciatore lo sbaglia apposta

Bel gesto di fair play sul campo sportivo del Sorriso Francescano di via Trento durante una partita di calcio giovanile tra Sport Family e Ca' de Rissi

Un bel gesto di fair play è quello che arriva dal campo sportivo del Sorriso Francescano di via Trento durante una partita di calcio giovanile tra Sport Family e Ca' de Rissi. Durante il match, valido per il campionato Csi della leva 2004, l'arbitro ha concesso un rigore inesistente allo Sport Family. 

Sul dischetto si presenta il 15enne Andres che, dopo essersi consultato con l'allenatore Giorgio, decide di calciare fuori il pallone. L'arbitro fa ripetere l'esecuzione perché non aveva ancora fischiato e lui, per la seconda volta, calcia a lato. La partita, per la cronaca, è terminata con la vittoria 3-2 del Ca' de Rissi, ma mai come in questo caso possiamo dire che a vincere sia stato, davvero, lo sport.

A rendere merito al gesto dello Sport Family anche gli avversari del Ca' de Rissi, che hanno scritto: «Complimenti ad Andres del Coop. Sport Service Family che durante la partita contro i nostri ragazzi ha sbagliato volontariamente un rigore inesistente. Bravissimo!».

Potrebbe interessarti

  • Cannelli di zolfo: un antico rimedio naturale "made in Liguria" contro il torcicollo

  • I genovesi sono davvero tirchi? Tre barzellette per scherzare su questa "leggenda metropolitana"

  • Dialetto curioso: cos'è la "ca do diao"? E la "ca da pèsta"?

  • Curiosità: in Trentino c'è... la Val Genova. Cos'ha in comune con il capoluogo ligure?

I più letti della settimana

  • Tragedia a Sampierdarena, 19enne muore cadendo nella tromba delle scale

  • Cade dalla finestra e precipita su nonna e nipote: tragedia a Castelletto

  • Schianto in A7: muore 19enne, gravissimi due amici

  • In Lungomare Canepa apre "Belin", il bar "autogrill" tutto genovese

  • Tragedia sul Monte Bianco: muore vigile del fuoco genovese, gravissimo collega

  • Guida ubriaco veicolo della Pubblica assistenza e provoca incidente

Torna su
GenovaToday è in caricamento