Yoshida dona diecimila mascherine a Sampdoria e ospedali

Duemila unità saranno messe a disposizione dei dipendenti blucerchiati e della squadra, le restanti ottomila saranno distribuite

Si torna a parlare di Maya Yoshida, il difensore giapponese della Sampdoria, arrivato lo scorso gennaio in prestito dal Southampton. Dopo le lezioni di genovese, ora il giocatore ha dato prova della sua grande generosità: ha acquistato in Giappone diecimila mascherine chirurgiche, le ha fatte recapitare a Genova e le ha donate alla Sampdoria.

Duemila unità saranno messe a disposizione dei dipendenti blucerchiati e della squadra, le restanti ottomila saranno distribuite tra gli ospedali cittadini Galliera e Villa Scassi ed altri enti già individuati dalla società.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Finora il capitano della nazionale nipponica è sceso in campo una sola volta con la maglia della Sampdoria, ma potrebbe trovare maggiore spazio nelle ultime partite di campionato, la cui ripresa è prevista per il 20 maggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in via Siffredi, muore ventenne

  • Schianto in moto a Nervi, muore ragazza di 18 anni

  • Sestri Levante: massacrato dal branco per un telefono cellulare

  • Schianto in via Siffredi: addio a Simone, seconda giovanissima vittima in due giorni

  • La 'movida' violenta di Priaruggia, residente aggredito da ragazzini ubriachi

  • Sampierdarena, ubriachi devastano un locale e minacciano di morte il proprietario

Torna su
GenovaToday è in caricamento