Varese Sampdoria 0-1 | I blucerchiati tornano in serie A

La squadra di Iachini vince anche la partita di ritorno dei play off allo stadio Ossola grazie a una rete di Pozzi e conquista la promozione nella massima serie

Dopo un solo anno di purgatorio la Sampdoria torna in serie A: la squadra di Iachini ha battuto il Varese 1-0 legittimando il risultato della gara di andata e conquistando la promozione nella massima serie. I tifosi doriani, dopo le incredibili sofferenze dell'anno passato e le deludenti prestazioni di buona parte del torneo di serie B possono così tornare a festeggiare. Nella nuova serie A dunque ci saranno Torino, Pescara e Sampdoria.

CRONACA DEL MATCH Iachini rinuncia a trequartista e schiera un centrocampo più fisico con Soriano, Maran manda in campo in attacco la coppia Granoche-Neto Pereira.

Primo tempo molto fisico e intenso: nei primi venti minuti la Samp pensa più a difendere che ad attaccare, il Varese fa la partita e si rende pericoloso dalle parti di Da Costa soprattutto sui calci d'angolo e con una bella azione di Granoche, che su girata colpisce la traversa.

Con il passare dei minuti però i blucerchiati alzano il proprio baricentro sfruttando la velocità di Eder e le incursioni di Munari e sfiorano il gol in più occasioni. La più clamorosa accade al 34esimo, quando Munari defilato sulla destra crossa in area per Pozzi: il tiro dell'attaccante è parato, ma sul proseguio dell'azione Soriano tira a un metro dalla porta e Terlizzi respinge incredibilmente il pallone sulla linea salvando il risultato. Un minuto dopo ancora uno scatenato Munari sfiora il gol di testa mentre nel finale è il Varese a riaffacciarsi nell'area doriana, ma le azioni sono confuse e non si concretizzano.

Nella ripresa il Varese cala vistosamente complice una Samp ben messa in campo e quadrata: la squadra di Maran prova a creare superiorità numerica con dei dribling e delle azioni personali che riescono raramente e i lanci lunghi verso gli attaccanti sono preda di un Gastaldello statuario.  Eder si fa male e deve uscire, ma l'equilibrio del match non cambia perchè il Varese non riesce a costruire azioni pericolose e la Samp ben messa in campo patisce poco un Varese che sembra stanco. Nel finale i padroni di casa tentano l'assedio e sfiorano il gol con Plasmati, ma a segnare è la Samp: Rispoli parte in contropiede e Pozzi sfrutta alla perfezione l'assist del compagno superando il portere Bressan. E' il gol che vale la promozione e lo segna un giocatore che non ha mai mollato e che ha meso lo zampino in questa stagione segnando 19 reti.

Al triplice fischio esplode la festa dei giocatori in campo, della panchina, dei tifosi doriani presenti allo stadio Ossola e dei numerosissimi supportes radunati davanti al maxischermo di piazzale Kenendy . La festa proseguirà, è facile intuirlo, sino a tarda notte: una festa che sa di liberazione dopo i momenti difficili vissuti nella passata stagione.

CHIAVE DEL MATCH Dopo tre quarti di campionato deludenti, la Samp ha saputo risorgere grazie anche ad alcuni innesti del mercato di gennaio. Nei play off ha avuto la meglio grazie alla maggiore esperienza e a un pò di fortuna, specialmente contro il Sassuolo, mentre contro il Varese ha meritato i successi. Al Varese resta un campionato davvero positivo e inaspettato: nelle due finali contro la Samp è mancata solo un pò di esperienza e una difesa più quadrata.

TABELLINO

Varese (4-4-2): Bressan; Cacciatore, Camisa, Terlizzi, Pucino (68′ De Luca); Nadarevic, Corti, Kurtic, Rivas; Neto Pereira (87′ Martinetti), Granoche (71′ Plasmati). A disp:Moreau, Grillo, Lepore, Damonte. Allenatore: Maran

Sampdoria (4-3-1-2): Da Costa; Rispoli, Gastaldello, Rossini, Costa; Munari (75′ Laczko), Obiang, Renan; Soriano; Pozzi (93′ Foggia), Eder (57′ Pellè). A disp: Fiorillo, Volta, Fornaroli. Allenatore: Iachini

Ammoniti: Obiang, Pozzi, Kurtic, Corti , Da Costa, Munari, Nadarevic , Rossini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Dal cibo all'allontanamento forzato: ecco perché non si possono aiutare le orche in porto

  • Orche in porto, interviene il Ministero: «Probabilmente sono malate»

  • Alimenti scaduti nel frigo del supermercato, multa da diecimila euro

Torna su
GenovaToday è in caricamento