Sampdoria: nuova giornata di allenamenti, Jankto «Il club si prende cura di noi»

Continuano gli allenamenti individuali a Bogliasco per la Sampdoria, mentre torna a parlare Jankto che sottolinea il grande lavoro fatto dalla società nei confronti dei propri tesserati

In attesa della ripresa degli allenamenti collettivi prevista per lunedì 18 maggio, la Sampdoria prosegue le sedute individuali a Bogliasco nonostante la notizia dei nuovi positivi al suo interno abbia debastilizzato l'ambiente.

Anche oggi, martedì 12 maggio, si sono susseguiti i giocatori blucerchiati sul campo d'allenamento, da Linetty a Ramirez, passando per Leris, Rocha, Tonelli, Murru e Askildsen.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' tornatao a parlare anche Jakub Jankto, con una lunga intervista a idnes.cz. «Sono stato rinchiuso in quarantena per due mesi e non è stato semplice. Detto questo è sicuramente una situazione migliore rispetto ad alcuni che sono rinchiusi da soli in casa. Oppure rispetto a quelli che sono infetti e hanno seri problemi. Abbiamo un grande privilegio: il club si prende cura di noi. Stagione finita? È una domanda terribilmente difficile. Sarà deciso dai sanitari, sanno esattamente se esiste il rischio di infezione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le Frecce Tricolori martedì a Genova: quando e da dove vederle

  • Cade nel fiume e batte la testa, muore nel trasporto in ospedale

  • Incidente in Sopraelevata, grave scooterista: traffico bloccato

  • Trovato morto sulle alture di Sestri Ponente, lutto per Giuseppe Terramagra

  • Coronavirus, solo 17 nuovi contagi nelle ultime ore

  • Coronavirus, Bassetti: «Il virus sembra avere perso forza, basta con il bollettino delle 18»

Torna su
GenovaToday è in caricamento