Mihajlovic, il guerriero serbo è tornato in panchina

Dopo circa 40 giorni di ricovero e un mese di chemioterapia Sinisa Mihajlovic, colpito dalla leucemia, è uscito dall'ospedale Sant'Orsola di Bologna per raggiungere Verona, dove la sua squadra era impegnata in un match di Serie A

Dopo circa 40 giorni di ricovero e un mese di chemioterapia Sinisa Mihajlovic, ex allenatore e giocatore della Sampdoria attualmente alla guida del Bologna, è uscito (temporaneamente) dall'ospedale Sant'Orsola di Bologna per raggiungere Verona, dove la sua squadra era impegnata in un match valido per la prima giornata di Serie A. Match poi terminato con il risultato di 1-1.

Le immagini di Mihajlovic in panchina hanno colpito il pubblico facendo il giro del web e del mondo e hanno confermato ancora una volta l'indole guerriera del serbo, colpito dalla leucemia e in cura per sconfiggere una malattia che l'ha provato nel fisico, ma non nella mente e nell'animo.

Lo stadio gli ha tributato un'ovazione e tanti sono stati i messaggi arrivati via social da parte di tifosi di tutte le squadre d'Italia (e non solo). La moglie Arianna ha scritto "I guerrieri si riconoscono da lontano". In bocca al lupo Sinisa. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Basilico in esubero per chiusura ristoranti, le aziende agricole organizzano la consegna a domicilio

  • Coronavirus, 51 morti in un giorno. I casi positivi sono 2.329

  • Coronavirus, ecco come fare domanda per i buoni spesa

  • Coronavirus, l'intuizione al Villa Scassi: apparecchiature da sub per testare l'efficacia dei ventilatori

  • Coronavirus: i casi positivi sono 2.758, oltre 1.300 i ricoverati

  • Coronavirus: oltre 2.400 casi in Liguria, aumentano i guariti

Torna su
GenovaToday è in caricamento