Giro dell'Appennino 2018: Giulio Ciccone trionfa in via XX Settembre

Il ciclista abruzzese ha superato i due compagni di fuga Amaro Antunes e Fausto Masnada all'arrivo nel centro di Genova

La 79esima edizione del Giro dell'Appennino è stata vinta da Giulio Ciccone della Bardiani Csf. Il ciclista abruzzese ha battuto in volata, nella cornice di via XX Settembre nel centro di Genova, i due compagni di fuga Amaro Antunes (CCC Sprandi Polkowice) e Fausto Masnada (Androni Giocattoli-Sidermec)

La Salita della Bocchetta

La Salita della Bocchetta è tornata. Ed è tornata ad essere decisiva. In cima alla Salita delle Streghe è stato proprio Ciccone a transitare per primo, seguito da Masnada e dal portoghese Antunes. Da quel momento i tre hanno fatto corsa a parte. Una corsa cominciata con una fuga al chilometro 11 e con sette corridori e proseguita fin dopo l'imbocco della Salita della Bocchetta quando gli ultimi quattro fuggitivi (Mateusz Taciak, Barcelo Aragon, Enrico Salvador e Filippo Fortin)  sono stati ripresi e poi staccati dal trio arrivato alla volata finale. 

Dopo la Bocchetta il dominio di Ciccone in salita si è ripetuto. Primo sul GP di Fraconalto, primo sull'ultimo GP di giornata (il settimo della corsa) al Passo dei Giovi con il gruppo staccato di circa due minuti. E per chiudere la lunga volata verso il centro di Genova tra tra scatti e controscatti con la volata finale. 

Il commento del vincitore

«Mi davano tra i favoriti, in questi casi non è mai facile perché tutti ti stanno con gli occhi addosso - ha spiegato Ciccone a fine corsa - Un percorso duro, tecnico, non prevedibile. Il Passo della Bocchetta così lontano dal traguardo rendeva tutto quanto molto difficile . Era necessario salire a tutta ma tenendosi le energie per i tanti chilometri alla fine. Il vento contro non ha poi facilitato la fuga, ma alla fine ho potuto sfruttare il mio spunto veloce».

Gli altri premi

Paolo Totò ha vinto il Challenge Regione Liguria, composto dal Trofeo Laigueglia e dal Giro dell’Appennino, assegnato al corridore che ha partecipato ad entrambe le corse totalizzando il maggior punteggio. A Enrico Salvador della Biesse Carrera il Memorial Scarponi. 
Miglior tempo lungo la salita alla Bocchetta di Andrea Vendrame con 23'38". Non è invece riuscito il tris nell'Appennino a Damiano Cunego, vittorioso nel 2004 e nel 2011, ma gli organizzatori della corsa (l'Us Pontedecimo) lo hanno premiato con l'Appennino d'Oro. 

Potrebbe interessarti

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

  • Cannelli di zolfo: un antico rimedio naturale "made in Liguria" contro il torcicollo

  • I genovesi sono davvero tirchi? Tre barzellette per scherzare su questa "leggenda metropolitana"

I più letti della settimana

  • Sequestrati i Bagni Liggia: il titolare promette battaglia

  • Sabato l'addio al giovane 'fighter' morto in A7

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

  • Lanciano monetine al concerto di Salmo, il rapper: «Ci stiamo divertendo, chi è che ha pagato il biglietto per disturbare?»

  • Pomeriggio a base di ketamina per due ventenni

  • Bastonate al cane, smettono per le urla dei residenti

Torna su
GenovaToday è in caricamento