Genoa: lo Monaco sconta gli abbonamenti e prepara le valigie a Gilardino

Il calciomercato del Genoa sta vivendo un periodo di rinnovamento dopo l'arrivo del nuovo direttore generale. Non si fanno grandi nomi, ma si lavora alla linea verde e a sfoltire la rosa. Veloso dovrebbe partire dopo gli europei

Genova - È da poco iniziata la stagione del mercato estivo e già in casa Genoa si respira un'aria nuova. Se da una parte c'è la vicenda calcioscommesse a rabbuiare i cieli sopra il Grifone, dall'altra l'arrivo di Pietro Lo Monaco ha permesso a Enrico Preziosi di fare quel passo indietro auspicato dal presidente portando nell'ambiente un vento di novità.

Dopo la rincorsa al patron rossoblù degli ultimi anni per avere i nomi dei possibili acquisti, il nuovo direttore generale ha già impresso la sua impronta in casa Genoa. Oggi, lunedì 4 giugno 2012, la prima riunione in quello che diventa il suo nuovo ufficio e poi via alle prime novità.

La prima sarà uno sconto sul prezzo degli abbonamenti. Poi non dovrebbe essere difficile fare contento il popolo rossoblù. «Ho radici genovesi, questa città la conosco perfettamente - dice Lo Monaco a Repubblica -. La squadra è già fatta, occorrono solo i tempi tecnici per definire le varie operazioni. E ve lo assicuro: sarà un Genoa che farà divertire. Il prossimo sarà l'anno zero, dopo il periodo della semina è venuto quello del raccolto. È inutile avere tanti giovani bravi se non si punta mai su di loro. E la gente stia tranquilla, chi viene al Genoa non farà discorsi tipo voglio andare a giocare in questa o in quella squadra. Chi viene lo fa per restare»

Sul fronte mercato Gilardino ha ricevuto un'offerta interessante dal Monaco, club francese che ha scelto Claudio Ranieri per la panchina. Veloso resta in standby nella speranza che faccia bene agli europei e le sue quotazioni salgano.

Per Destro il Siena ha rinunciato a esercitare il diritto di riscatto in cambio di Bolzoni, attualmente in comproprietà. Il giovane attaccante dovrebbe fare rientro sotto la Lanterna per rispettare il contratto che lo lega al club di Villa Rostan fino al 2015.

La metà del cartellino di Boayke, attualmente al Sassuolo, passa alla Juve in comproprietà per 4 milioni nell'ambito dell'operazione Immobile. Acerbi, quest'anno alla Reggina e acquistato da Preziosi a gennaio potrebbe fermarsi a Genova, anche se le richieste non mancano.

Chi non vuole più sentire parlare del club rossoblù è Zé Eduardo. Il brasiliano è tornato in Sud America e sembra proprio non voler tornare alla corte di De Canio. Sempre in uscita, si parla di un interessamento blando del Milan per Granqvist, ma per ora è solo un pourparler.

Poi come sempre sono innumerevoli i nomi che vengono associati al Genoa, ma per ora si tratta solo di dicerie prive di qualsiasi attendibilità. Quello che pare certo è il cambio di rotta della società. Alle spalle c'è sempre un presidente pronto a non dire di no all'acquisto dell'ultima ora. Ma ora è probabile che il mercato del Genoa abbracci la linea verde puntando a una riduzione del monte ingaggi in favore di giovani promesse motivate e vogliose di mettersi in mostra. 

Il 9 luglio la comitiva si riunisce agli ordini di De Canio. Fino al 19 luglio una sorta di pre-ritiro, con lavoro leggero senza palla. Poi si comincia a fare sul serio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto in via Siffredi, muore 27enne

  • Tragico malore sul bus, muore 38enne

  • Scalinata Borghese restituita alla città: ecco com'è diventata

  • "Gelatina" di Genova è la migliore gelateria emergente d'Italia per Gambero Rosso

  • Schianto in via Siffredi, il giallo sulla morte di Burim

  • Addio a Giovanni Filocamo, è morto il "matematico curioso"

Torna su
GenovaToday è in caricamento