Genoa Inter 0-1 | Decide un gol di Nagatomo nel secondo tempo

I rossoblù perdono contro i nerazzurri al termine di una gara equilibrata. Annullato un gol a Granqvist sullo 0-0 per dubbio fuorigioco

I rossoblù falliscono l'occasione per dare continuità a questo campionato perdendo 1 a 0 contro l'Inter al termine di una partita intensa sotto il piano agonistico, ma l'atteggiamento è troppo difensivista e sono rare le palle gol costruite dagli uomini di Malesani. Con questa vittoria i nerazzurri raggiungono il sesto posto, il Genoa rimane ancorato a quota 18.

CRONACA DEL MATCH Nel Genoa in attacco c’è il solo Zè Eduardo, sostenuto da Merkel. Nell’Inter c’è il rientro dal 1′ di Zanetti e l’esordio di Poli, mentre la coppia d’attacco è formato da Milito e Pazzini. L’avvio di gara è subito interessante, l’Inter spinge ma sono chiare le intenzioni di Malesani, che imposta la partita in difesa schierando una difesa a 5 uomini. L’equilibrio è salvato da Frey, autore di ottime parate su Samuel e Milito, e da Granqvist, che ferma El Principe in area con un intervento dubbio, ma l’arbitro lascia correre. Il Genoa la davanti è poco o niente e le occasioni latitano, ma i rossoblù sono bravi a essere ordinati in quasi tutte le occasioni pericolose costruite dagli uomini di Ranieri. Nella ripresa è invece il Genoa a partire meglio, ma l’arbitro annulla un gol a Granqvist per sospetto fuorigioco, i dubbi restano. Questa occasionissima scuote però i nerazzurri, che iniziano a premere in attacco, trovando poi il vantaggio al 68′ con un gol di testa di Nagatomo su cross di Alvarez. L’Inter avrebbe anche la palla per chiudere l’incontro, ma Frey si supera su una conclusione ravvicinata di Pazzini. Malesani si gioca le carte Pratto, Jankovic e Caracciolo passando a un 3-4-3 che ravviva quantomento le azioni offensive, e nel recupero arriva l’occasione più ghiotta per il Genoa, con Marco Rossi che di controbalzo trova la respinta di Nagatomo a pochi metri dalla linea di porta e poi Miguel Veloso trova la deviazione in corner di Julio Cesar. Ma il Genoa non segna e l’Inter espugna ancora una volta il Ferraris.

CHIAVE DEL MATCH Il Genoa imposta una gara toppo difensivista, le occasioni da gol e le palle giocabili là davanti latitano. Certo, se Malesani avesse una disposizione un rapace d’area di rigore, forse si potrebbero capitalizzare al meglio le poche palle gol e il Genoa avrebbe sicuramente qualche qualche punto in più in classifica.

DICHIARAZIONI POST MATCH Alberto Malesani: "Questa sera segnare il primo gol significava portare a casa la partita e così é stato. Purtroppo noi avevamo segnato per primi ma il gol ci stato é ingiustamente annullato. A parti invertite sarebbe stato diverso e questo ci fa male."

TABELLINO

MARCATORI: Nagatomo al 22' s.t.

GENOA (5-4-1): Frey; Mesto, Dainelli, Granqvist, Kaladze, Moretti; Rossi, Veloso, Constant (15' st Jankovic), Merkel (30' st Caracciolo); Zè Eduardo (5' st Pratto). (Lupatelli, Seymour, Jorquera, Marchiori). All.: Malesani.

INTER (4-4-2): Julio Cesar; Zanetti, Lucio, Samuel, Nagatomo; Faraoni (1' st Alvarez), Motta, Cambiasso, Poli (23' st Obi); Milito (dal 37' s.t Forlan), Pazzini (Castellazzi, Cordoba, Zarate, Muntari). All. Ranieri.

ARBITRO: Banti di Livorno. NOTE: Ammoniti: Kaladze e Alvarez per gioco scorretto; Pratto per proteste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è un secondo caso alla Spezia

  • Apre nuovo centro per anziani a Genova, 50 assunzioni

  • Coronavirus, altri casi in Liguria: sono 16 in totale

  • Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota

  • Curiosità sui quartieri di Genova: perché Quarto e Quinto si chiamano così?

  • Schianto mortale a Pra', lutto per la scomparsa di Luca

Torna su
GenovaToday è in caricamento