Tutti pazzi per i jeans: storia di un tessuto genovese

Resistente e adatto a ogni occasione, è diventato uno dei tessuti più utilizzati al mondo. Ma qual è la sua storia?

Resistenti, versatili, adatti a ogni occasione, dal lavoro alle serate eleganti, passando per le uscite tra amici: stiamo parlando dei jeans, conosciuti e apprezzati in tutto il mondo. Pantaloni, soprattutto, ma anche gonne, giubbotti, salopette, e anche rivestimento per mobili originali, cuscini, peluche, e chi più ne ha più ne metta: il tessuto blu (ma non solo) più famoso del mondo è davvero utilizzatissimo. 

E la storia racconta che nacque proprio a Genova. Pensandoci bene, in quale altra città il cielo è di un blu così intenso da mozzare il fiato, proprio come il colore dei "blue jeans"? Abbandonando un attimo il romanticismo per la storia, i primi a fabbricare i jeans sarebbero stati proprio i genovesi, forti della grande tradizione tessile della Superba fin dal Medioevo.

Ma cos'è successo esattamente? Si raccontano più versioni, passate dalla storia alla leggenda.

PAGINA SUCCESSIVA: L'ORIGINE DEI JEANS

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Coronavirus, c'è un secondo caso alla Spezia

  • Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota

  • Coronavirus, guardia alta anche in Liguria: la Regione attiva sindaci e medici di famiglia

  • Pentema diventa un set per il film "Mondi Paralleli"

  • Coronavirus, Viale: «Negativi i test sulle persone esaminate al San Martino»

Torna su
GenovaToday è in caricamento