La leggenda dei sabba delle streghe tra Mignanego e Savignone

Secondo antiche storie popolari, le streghe si radunavano nell'entroterra per scambiarsi segreti, formule, consigli e antichi riti come la perlengoeia

Si narra, secondo antiche leggende, che l'entroterra della Liguria fosse un luogo particolarmente adatto - con i suoi boschi e le sue località isolate - ai raduni delle streghe, che si riunivano di notte, specie con la luna piena, per lanciare i loro incantesimi e ballare intorno al fuoco nell'ambito dei famosi sabba che si svolgevano soprattutto durante la notte di San Giovanni.

Uno di questi luoghi si trova poco lontano da Mignanego, nella frazione di Montanesi, per la precisione nella piccola contrada di Canà. Ma anche Savignone era famosa. In questi luoghi, si diceva, si radunavano le streghe per scambiarsi segreti, consigli, e le ricette delle famose "pozioni" con cui poi curare i malanni, o con cui attirare fortuna o malasorte, un po' come se fossero veri e propri convegni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alcuni di questi riti, come la perlengoeia, magia naturale, vengono ancora praticati dai più superstiziosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Passano la notte insieme in albergo, al mattino sul conto di lei mancano 750 euro

  • Aggredisce e tenta di stuprare una donna in corso Italia: arrestato 24enne

  • Tragico schianto in via Merano, muore scooterista

  • Malore fatale in strada, tragedia a Santa Margherita Ligure

  • Coronavirus, nuovo cluster a Busalla: coinvolte due famiglie

  • Gli escursionisti con la Fiat le loro vittime preferite, arrestati fratelli-ladri

Torna su
GenovaToday è in caricamento