Dialetto curioso: cosa si fa a Genova quando "gh'è un po' de pèrsa"?

Un modo di dire molto utilizzato a Genova

Cosa si fa a Genova quando "gh'è un po' de pèrsa"?

Per capirlo, innanzitutto dobbiamo tradurre la prima parte di questo proverbio, che in italiano significa "c'è un po' di maggiorana".

E cosa facciamo quando abbiamo a disposizione solo un po' di maggiorana? Il proverbio risponde: "Fémmo doi ravieu". Ovvero, "facciamo due ravioli".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cosa significa tutto ciò, e quando questo detto viene utilizzato? Il modo di dire indica la volontà di fare qualcosa di importante pur avendo pochissimo a disposizione. Viene utilizzato soprattutto quando si indica un'impresa che parte con pochissimo capitale a disposizione. Insomma, i genovesi sono molto pragmatici: che altro si può fare? "Gh'è un po' de pèrsa, fémmo doi ravieu". E poi chi vivrà vedrà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in via Siffredi, muore ventenne

  • Schianto in moto a Nervi, muore ragazza di 18 anni

  • Sestri Levante: massacrato dal branco per un telefono cellulare

  • Meteo: la perturbazione cambia traiettoria, modificati gli orari dell'allerta

  • A settembre su Sky la serie con Paola Cortellesi, ambientata a Genova

  • Ritrovato dopo otto anni un giovane scomparso da Roma

Torna su
GenovaToday è in caricamento