Gabibbo, non solo il pupazzo di Striscia: ecco il significato della parola genovese

Questa parola è diventata famosissima grazie al personaggio ideato da Antonio Ricci. Ma ha un significato preciso

credits Wikipedia@Melancholyblues

Siamo abituati a vederlo in televisione, "grande e rosso", con l'accento genovese e la passione per le notizie e le risate: è il Gabibbo, il celebre personaggio creato da Antonio Ricci e diventato famoso grazie a programmi tv come Striscia la Notizia, Paperissima Sprint, Veline, e molti altri.

Forse però pochi sanno che il suo nome è zeneize (non a caso il suo accento è marcatamente genovese). La parola "gabibbo" infatti era il titolo che i marinai della Superba davano agli scaricatori del porto di Massaua, in Eritrea.

Si tratta infatti della storpiatura di un nome molto comune all'epoca in Eritrea, ovvero Habib. E in seguito la parola è diventata sinonimo di "non ligure", specialmente durante gli anni dell'immigrazione proveniente dal sud Italia.

Potrebbe interessarti

  • La leggenda dell'isola di Bergeggi

  • Perché San Giovanni Battista è il patrono di Genova?

  • Ristoranti, vita notturna e shopping: così il Guardian promuove Genova

  • La leggenda del ponte dei suicidi a Carignano

I più letti della settimana

  • Alla Fiumara apre un nuovo negozio

  • Cibo mal conservato, chiuso ristorante

  • Accoltella un uomo alla gola, fermato da poliziotta "cintura nera"

  • Resta bloccata in un parcheggio e sfonda il cancello con l'auto

  • La leggenda dell'isola di Bergeggi

  • Perché San Giovanni Battista è il patrono di Genova?

Torna su
GenovaToday è in caricamento