Dialetto curioso: cos'è la "ca do diao"? E la "ca da pèsta"?

Entrambi i modi di dire vengono utilizzati per descrivere posti molto lontani

Quando un luogo è davvero molto lontano, si dice che è "a casa del diavolo".

E anche a Genova esiste un modo di dire molto simile: la traduzione in dialetto è esattamente "ca do diao".

Ma esiste anche un'altra variante in genovese: anziché casa del diavolo, un posto molto lontano, complicato da trovare e magari anche abbandonato, insomma, "impestato", diventa "ca da pèsta", cioè casa della peste, difficile e sgradevole da raggiungere proprio come un lazzaretto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sampierdarena, dà in escandescenze per la strada e ferisce 3 poliziotti

  • Scooter contro auto della polizia, un morto

  • Allerta meteo arancione, scuole chiuse nei municipi Ponente e Medio Ponente, allagamenti nella notte e caos viabilità

  • Incidente al casello, un morto

  • Meteo: fine settimana di maltempo, allerta su tutta la Liguria

  • A San Desiderio l'ultimo saluto a Luca

Torna su
GenovaToday è in caricamento