Scuola, primo incontro della Consulta sul pasto da casa. I genitori: «Segnali di apertura»

Il nuovo assessore alle Politiche dell'Istruzione, Barbara Grosso, sembra convincere i rappresentanti della Rete Commissione Mensa e i dirigenti scolastici

Il pasto da casa è stato al centro della prima riunione della consulta permanente per la ristorazione scolastica, cui hanno partecipato l’assessore alle Politiche dell’Istruzione, Barbara Grosso, rappresentanti dei genitori, dirigenti scolastici e organizzazioni sindacali.

L’argomento, da qualche anno a questa parte, è particolarmente dibattuto e sentito: con la sentenza del Tar il pasto da casa è stato di fatto sdoganato, ma molti dirigenti, in mancanza di una normativa precisa, preferiscono incentivare il pasto in mensa. A esacerbare ulteriormente gli animi, alcuni episodi che si sono verificati in istituti genovesi in cui i bambini sono stati portati in mensa a mangiare nonostante che i genitori li avessero ritirati dal servizio.

Nel corso dell’incontro, da parte di Grosso è arrivata la conferma della volontà «di proteggere i diritti dell’infanzia e il benessere di tutto i bambini, sia del punto di vista educativo, sua da quello dell’alimentazione». Ha quindi dato la sua disponibilità a incontrare i genitori, in caso di difficoltà., e di comune accordo è stato deciso di approfondire dal punto di vista giuridico le varie posizioni, affrontando ogni caso singolarmente. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Soddisfatti, almeno per ora, anche i genitori: la Rete Commissioni Mensa, che riunisce gran parte dei genitori-commissari della città, ha confermato che nel corso dell’incontro c’è stata «grande attenzione del nuovo assessore Grosso sul tema della discriminazioni verso i bambini» e «un’apertura verso il pasto da casa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nel fiume e batte la testa, muore nel trasporto in ospedale

  • Spesa da 150 euro all'Ipercoop, ma cerca di uscire pagandone solo 10

  • L'uomo più anziano della Liguria compie 108 anni

  • Incidente in Sopraelevata, grave scooterista: traffico bloccato

  • Coronavirus, solo 17 nuovi contagi nelle ultime ore

  • Coronavirus, Gimbe: «Contagio non è sotto controllo in Liguria, Lombardia e Piemonte»

Torna su
GenovaToday è in caricamento