Osterie d'Italia 2016, i cinque ristoranti genovesi al top per Slow Food

È arrivata in libreria la nuova guida alle Osterie d'Italia 2016. In provincia di Genova sono 5 le chiocciole Slow Food. Segnalati anche locali per specialità cucinate in padella o alla brace

È arrivata in libreria la nuova guida alle Osterie d'Italia 2016 edita da Slow Food. Il volume racchiude 1.707 locali segnalati, che vanno a collocarsi nella fascia di prezzo 20-40 euro.

In provincia di Genova sono 5 le chiocciole Slow Food, sorta di laurea per ogni trattoria che si rispetti: Ostaia da U Santu, U Giancu a Rapallo, La Brinca a Ne, Baccicin du Caru a Mele e La Bilaia a Lavagna.

Tra i locali segnalati per specialità cucinate in padella o alla brace la Trattoria della Raibetta e Rosmarino, entrambi a Genova.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per l'attenta selezione dei formaggi proposti spicca La Brinca di Ne, mentre tra i locali con una carta dei vini particolarmente attenta sono stati indicati La Forchetta Curiosa a Genova e ancora una volta La Brinca a Ne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la curva rallenta, ma i contagiati sono oltre 2.000 e i morti 254

  • Basilico in esubero per chiusura ristoranti, le aziende agricole organizzano la consegna a domicilio

  • Coronavirus, i numeri tornano a crescere in Liguria: 2.226 i positivi, 26 nuovi decessi

  • Coronavirus: lieve calo dei nuovi casi dopo tre giornate nere, i morti sono 231

  • "Ponte di Luce per Genova": così il nuovo viadotto si illumina con i colori della bandiera italiana

  • Coronavirus, la foto della speranza: intubata per 7 giorni, 27enne migliora e si risveglia

Torna su
GenovaToday è in caricamento