Gli auguri di Toti a Toninelli, scambio di "regali" tra vampiro e orso Yoghi

L'immagine fa riferimento ad alcuni scambi di accuse reciproche tra i due con Toti che aveva definito Toninelli come un "Dracula all'Avis" in tema di infrastrutture e il ministro che aveva replicato paragonandolo all'orso Yoghi che "vede i solidi pubblici nel cestino"

«Caro Ministro Toninelli, a Natale siamo tutti più buoni.  Ti regalerò un...trenino. Sarebbe ben accetta una “Gronda” per il mio cestino della merenda!! Auguri». In questo modo il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti ha deciso di fare gli auguri di buon Natale al ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli postando sulla propria pagina Facebook un'immagine ironica con un vampiro che consegna un cestino con la scritta "gronda" all'orso Yoghi. 

La vignetta fa riferimento ad alcuni scambi di accuse reciproche tra i due con Toti che aveva definito Toninelli come un "Dracula all'Avis" in tema di infrastrutture e il ministro che aveva replicato paragonandolo all'orso Yoghi che "vede i solidi pubblici nel cestino". Al centro della querelle tra i due la questione della gronda che dovrebbe essere costruita a partire dal 2019 da Aspi, anche se il governo ha ribadito a più riprese di voler revocare la concessione dopo il tragico crollo di Ponte Morandi.

Potrebbe interessarti

  • "Maniman", una parola genovese utilizzatissima: ma cosa vuol dire?

  • Cenare sul mare: 5 ristoranti da provare a Genova e dintorni

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • La "graziosa" con gli occhi grandi color di foglia di De André è esistita davvero

I più letti della settimana

  • Schianto mortale a Staglieno, operata la 45enne sopravvissuta

  • Tragico schianto a Dinegro, morto automobilista

  • Schianto a Genova Est, muore motociclista 25enne

  • Cenare sul mare: 5 ristoranti da provare a Genova e dintorni

  • Schianto a Staglieno: morto un uomo, una donna gravissima

  • Da Castelletto a Sampierdarena, ciak si gira per Alessandro Preziosi

Torna su
GenovaToday è in caricamento