Toti rinuncia: niente maxischermo in piazza De Ferrari

Dopo una querelle infinita tra Comune e Regione, Toti rinuncia al maxischermo sul telone che copre la facciata del palazzo della Regione

Niente maxischermo in piazza De Ferrari. Dopo una lunga polemica tra Regione e Comune, l'annuncio arriva dal governatore della Liguria Giovanni Toti:«Sarebbe stata una manifestazione così interessante per Genova e per la Liguria, una delle prime di questo genere in Italia».

Toti si scaglia contro il Comune: «Il rifiuto dell’amministrazione comunale di collaborare con la Regione per la realizzazione del progetto "La mia Liguria", di cui ci siamo fatti carico sia per quanto riguarda i costi sia per tutti gli adempimenti organizzativi, ci vede costretti a rinunciare ad una manifestazione così interessante». Così il presidente ha risposto alla lettera indirizzatagli dal sindaco di Genova Marco Doria.

I festeggiamenti del 2 giugno si svolgeranno in ogni caso «nonostante le difficoltà che ci vengono poste ancora in queste ore dalle strutture comunali in materia di vigilanza di pubblico spettacolo».

«Per quanto attiene invece - continua Toti – le osservazioni e le proposte avanzate dal sindaco Doria e relative al progetto ‘La mia Liguria’, nel quale il Comune di Genova è stato coinvolto fin dalle prime riunioni nel mese di marzo, ribadisco che lo stesso, per sua natura, non può essere ridotto ad una serie di eventi scollegati l’uno dall’altro, ma ha una sua unitarietà data dalla partecipazione dei cittadini tramite i loro contenuti multimediali e da una programmazione di contenuti turistici e culturali che era già in stato di avanzata predisposizione. Oltre a ciò esiste un evidente problema di compatibilità finanziaria ove l’evento venisse declinato come suggerito dall’Amministrazione comunale».

Il sindaco Doria aveva proposto di attivare il maxischermo solo nei weekend, trovando anche altre piazze per accogliere l'evento. Due i problemi sottolineati dal primo cittadino: la chiusura al traffico dell'area, e lo spegnimento della fontana di piazza De Ferrari richiesto dalla Regione per tutta la durata della manifestazione, un danno di immagine in contraddizione con le finalità del progetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Corso Europa, identificate le due vittime

  • Dopo vent'anni di attività chiude Foot Locker

  • Il meglio del weekend a Genova: Hogwarts Express, focaccette di Crevari, teatri e tanto altro

  • I migliori ristoranti sushi all-you-can-eat di Genova: la guida 2020

  • Cassano torna in campo: nuova esperienza in Aics con tripletta all'esordio

  • Aggredita e rapinata da tre giovani mentre rientra a casa

Torna su
GenovaToday è in caricamento