Terzo valico: il governo toglie soldi all'opera, valanga di critiche

Il 'decreto del fare' promosso dal governo ha deciso di togliere provvisoriamente fondi al terzo valico ferroviario tra Genova e Milano destinando le stesse cifre per opere immediatamente cantierabili

Genova - Il 'decreto del fare' promosso dal governo ha deciso di togliere provvisoriamente fondi al terzo valico ferroviario tra Genova e Milano destinando le stesse cifre per opere immediatamente cantierabili. La decisione ha suscitato una vera e propria bufera di reazioni.

 

«Questa cosa non va bene, credo che i ministri siano in buona fede ma così perdiamo tempo, non sono per niente convinto del decreto di restituzione dei fondi per il secondo lotto del Terzo Valico». Questo il commento del presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, è ancora preoccupato per la decisione del Governo di togliere provvisoriamente fondi all'opera ferroviaria tra Genova e Milano.

«Sarebbe stato meglio non toccare nulla - ha spiegato Burlando - e usare i soldi freschi per le opere da fare subito, lasciando quelli già stanziati al Terzo Valico».

«Definanziare il secondo lotto del Terzo Valico è una scelta incomprensibile. Magari poi si rimedierà ma, in questo modo, chi ci capisce?». Così, via twitter, l'assessore regionale ligure alle infrastrutture, Raffaella Paita.

«Per il Terzo Valico ferroviario occorrono finanziamenti adeguati e tempi certi. Il Governo deve dimostrare di mantenere gli impegni che si è assunto. Sono preoccupato». Lo ha detto il sindaco di Genova, Marco Doria. «Per noi il potenziamento dei collegamenti ferroviari tra Genova e la Lombardia è essenziale per lo sviluppo della città e del Paese. Per noi questa opera è fondamentale».

«Sono pessime le notizie arrivate da Roma sul Terzo Valico, si tratta di un'opera che è considerata fondamentale e prioritaria da parte di tutti e in particolare dalla Giunta Doria. Adesso dobbiamo lavorare tutti insieme per fa restituire i fondi». Queste le parole dell'assessore comunale allo sviluppo economico Francesco Oddone.

«Si tratta di una situazione temporanea? Le cose temporanee in Italia spesso diventano definitive, ma con l'unità di intenti da parte di tutte le forze politiche dovremmo farcela a far cambiare rotta. Questo Governo non mi sembra particolarmente brillante», ha detto Oddone.

«La Liguria muore e spostare il finanziamento del Terzo Valico vuol dire farla morire in anticipo! Non abbandonateci al declino». È stato l'appello della consigliera regionale Raffaella Della Bianca (Gruppo Misto) via twitter al Ministro dei Trasporti Maurizio Lupi.

«Genova muore se non rompe il suo isolamento anche fisico - ha sottolineato Della Bianca - abbiamo perso troppo tempo, e ora il rischio è che non si faccia più il Terzo Valico! Il rinvio dei fonti del Terzo Valico è la prova del 9 che la Liguria non conta niente e non ha uomini forti che la rappresentano».

Sul tema è intervenuto il consigliere regionale della Lega Nord Edoardo Rixi: «Sono stati tolti i fondi al Terzo Valico dal ministro Pd? È ora che Burlando si inc... se no sono inutili tutti i tentativi di rilanciare Genova».

«Il Terzo Valico è al capolinea: - ha denunciato il consigliere comunale genovese Enrico Musso - si riprendono i soldi per fare altre cose (fuori dalla Liguria). E poi ci chiediamo perché Genova muore».

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Tragedia di Casella, giovedì i funerali del piccolo Giuseppe

    • Cronaca

      Ubriaco fa pipì a De Ferrari: altra multa da 3300 euro

    • Cronaca

      Temperature in calo, da Tursi l'ordinanza per accendere il riscaldamento

    • Cronaca

      Tragedia sul Monte Bianco: alpinista ligure precipita e muore

    I più letti della settimana

    • Elezioni Genova: al dibattito si presentano sia Cassimatis sia Pirondini

    • Comunali, Anaci "convoca" Pirondini e Cassimatis. La professoressa: «Ci sarò»

    • Bilancio 2017, l'ultimatum del prefetto: «Il consiglio approvi o rischio commissariamento»

    • Migranti, attivisti lgbt e insegnanti: la lista di Genova Cambia

    • «Niente finanziamenti agli alberghi che ospitano migranti»: polemica sulla proposta della Lega

    • M5S, Cassimatis contro le indiscrezioni: «Nessun passo indietro»

    Torna su
    GenovaToday è in caricamento