Matteo Mantero eletto deputato 5 Stelle in Liguria, la scheda

Le elezioni politiche 2013 hanno aperto le porte del parlamento al Movimento 5 Stelle. In Liguria eletta Cristina De Pietro come senatrice e tre uomini uomini, Matteo Mantero, Sergio Battelli, Simone Valente, eletti come deputati alla Camera

Genova - Le elezioni politiche 2013 hanno aperto le porte del parlamento al Movimento 5 Stelle. In Liguria eletta Cristina De Pietro come senatrice e tre uomini uomini, Matteo Mantero, Sergio Battelli, Simone Valente, eletti come deputati alla Camera. Ecco una scheda per scoprire chi è Matteo Mantero, commerciante di Savona di 38 anni.

Sono nato a Loano (Sv) il 23/08/1974. Risiedo e lavoro a Savona. Sono Perito Chimico Industriale diplomato all'ITIS di Savona votazione 50/60. Ho seguito per 5 anni il corso di Laurea in Scienze Biologiche presso l'Università di Genova, sostenendo 19 dei 26 esami previsti dal mio piano di studi, non ho conseguito la laurea per problemi di lavoro, ma ho continuato ad interessarmi alle tematiche scientifiche e ambientali.

Dal 1999 al 2002 ho gestito un ristorante in Savona. Dal 2001 al 2007 Sono stato Agente di Commercio per diverse aziende del settore arredo casa e ufficio. Dal 2005 ad oggi gestisco un negozio di arredamento e interior design in Savona. Ho deciso di cessare l'attività entro fine anno perché ritengo che il consumismo, la politica dello spreco, del profitto e della crescita infinita siano il vero male della nostra società. Per coerenza non intendo più contribuire in alcun modo a queste attività. Per il futuro ho intenzione di dedicarmi a tempo pieno alla scrittura, passione che coltivo fin da adolescente. Ho scritto e pubblicato racconti su alcune riviste ed una raccolta di racconti dal titolo “Viva la Revolucion” con la casa editrice il Vicolo; sto collaborando con un giornale on line locale, mi sto iscrivendo ad un corso di giornalismo ambientale.

Da molti anni mi occupo di sport, sono presidente di una società amatoriale di basket che per alcuni anni ha militato nel campionato CSI e promozione. Faccio parte del MoVimento 5 Stelle di Savona dal 2010, sono stato candidato alla elezioni comunali del 2011. Faccio parte sia del gruppo logistica ed eventi che si occupa dell'organizzazione di incontri, banchetti riunioni e quant'altro che del gruppo comunicazione dove mi occupo principalmente della stesura di articoli e comunicati stampa. Al momento, con il gruppo che si occupa di Acqua Pubblica, sto lavorando alla stesura di alcune mozioni da presentare in consiglio comunale con lo scopo di incentivare l'uso dell'acqua del rubinetto a discapito di quella in bottiglia, di proporre l'installazione di alcune “Casette dell'acqua” sul territorio cittadino e di pubblicare i dati relativi alla qualità dell'acqua potabile con particolare attenzione alla presenza di alcuni inquinanti legati all'esistenza sul nostro territorio di una centrale termoelettrica e ad alcune industrie chimiche.

Dichiarazione di intenti per il parlamento:
In questi giorni mi sono interrogato a lungo sull'opportunità di candidarmi al Parlamento. Indubbiamente quello che ci viene richiesto è un impegno gravoso, che per cinque anni stravolgerà le nostre vite. Chi sarà eletto dovrà lasciare la famiglia, il lavoro, gli amici per convogliare tutte le proprie energie in un compito difficile ed impegnativo. Si troverà davanti un ambiente ostile, dovrà essere preparato, puntuale ed onesto perché quella che è in gioco non sarà solo la sua faccia ma quella dell'intero MoVimento 5 Stelle. Dovrà essere pronto a passare nottate insonni a studiare documenti ed elaborare proposte, più di quanto stiamo facendo per i nostri comuni e tutto questo dovrà farlo senza poter contare sul sostegno e il contributo di tutto il gruppo come avviene localmente. Penso però che ci troviamo di fronte ad un cambiamento epocale, questo sistema socio economico si sta rapidamente sgretolando, il nostro contributo sarà fondamentale per far si che questi stravolgimenti avvengano in maniera democratica ed il più possibile indolore.

Ci aspetta un nuovo mondo, non più soggiogato dalla logica del profitto e della crescita infinita e fine a se stessa. Far si che questo nuovo mondo sia il migliore che possiamo auspicare è anche compito nostro. In un periodo come questo, tirarsi indietro e stare a guardare altri combattere al posto mio sarebbe una scelta vile, di cui mi pentirei per tutto il resto della vita, per questo ho deciso di rendermi disponibile, se sarà utile, per portare in Parlamento l'esperienza e le competenze che io e soprattutto il gruppo di Savona abbiamo maturato in questi anni. Il mio proposito per il Parlamento, se mi riterrete all'altezza, è quindi quello di essere un veicolo dalla volontà di cambiamento degli italiani, mi impegno a portare a Roma le proposte, le esigenze ed i problemi delle persone. L'unica speranza per il futuro del nostro paese è la partecipazione attiva, costante e consapevole di tutta la popolazione al processo decisionale. Ritengo sia indispensabile promuovere tutti gli strumenti partecipativi dai referendum propositivi ed abrogativi senza quorum alla discussione obbligatoria delle leggi di iniziativa popolare, per arrivare finalmente ad un vera partecipazione.

Potrebbe interessarti

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

  • Cannelli di zolfo: un antico rimedio naturale "made in Liguria" contro il torcicollo

  • I genovesi sono davvero tirchi? Tre barzellette per scherzare su questa "leggenda metropolitana"

  • Dialetto curioso: cos'è la "ca do diao"? E la "ca da pèsta"?

I più letti della settimana

  • Tragedia a Sampierdarena, 19enne muore cadendo nella tromba delle scale

  • Cade dalla finestra e precipita su nonna e nipote: tragedia a Castelletto

  • Schianto in A7: muore 19enne, gravissimi due amici

  • In Lungomare Canepa apre "Belin", il bar "autogrill" tutto genovese

  • Tragedia sul Monte Bianco: muore vigile del fuoco genovese, gravissimo collega

  • «Ti ricordi di me?», poi spara all'ex moglie e la uccide. Caccia all'uomo

Torna su
GenovaToday è in caricamento