M5S, al via il voto su Rousseau per l'alleanza con il Pd in Liguria. Cosa dice il quesito

Gli attivisti si esprimeranno oggi, giovedì 5 marzo, e domani, venerdì 6 marzo, su una possibile alleanza

Sarà il voto su Rousseau a decidere se, in Liguria, il M5S dovrà correre da solo oppure se potrà aprire alle trattative con il Pd e con altre forze civiche e politiche. 

Le votazioni, di cui si era già parlato in precedenza, saranno aperte dalle 12 da oggi, giovedì 5 marzo, alle 12 di domani, venerdì 6 marzo 2020.

A esprimersi online - attraverso la piattaforma utilizzata dal movimento per prendere le decisioni più importanti consultando gli attivisti - potranno essere solo le persone iscritte da almeno 6 mesi, con documento certificato, residenti nella regione Liguria.

«Per la Liguria è giunto il momento di compiere una scelta, e la affideremo agli iscritti con un voto on line - ha confermato Vito Crimi, capo politico del M5S, sul Blog delle Stelle - Una scelta che metta al centro la rinascita e il rilancio di questa splendida terra che, soprattutto recentemente, ha dovuto affrontare grandi sofferenze e difficoltà. Quindi dobbiamo decidere insieme se proseguire il percorso da soli, con il nostro candidato presidente (Alice Salvatore, ndr), o se aprirci alla possibilità di realizzare un patto con altre forze civiche e non solo, anche eventualmente rinunciando al nostro candidato presidente a favore di un candidato civico. Ma sempre mettendo al centro i temi, i progetti, le cose da fare, per strappare la regione alla gestione fallimentare degli ultimi anni».

Cosa prevede il quesito

Gli iscritti dovranno dire "sì" o "no" alla domanda «Sei d'accordo, alle condizioni esposte, ad aprire una trattativa con il Partito Democratico e con altre forze civiche e politiche, per le prossime elezioni regionali in Liguria?».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecco i punti che i grillini pongono come base delle trattative per un eventuale accordo, nel caso vinca il "sì".

  • Piano straordinario emergenziale per il contrasto al dissesto idrogeologico
  • Piano di riordino delle normative urbanistiche per la riduzione del consumo di suolo (Obiettivo Cemento Zero)
  • Iniziative di contrasto ai cambiamenti climatici e riduzione delle fonti fossili.
  • Rilancio sanità pubblica e stop alla privatizzazione degli ospedali
  • Impegno a promuovere presso il governo nazionale ogni iniziativa volta a revocare le concessioni autostradali ad Autostrade per l’Italia
  • Gronda: realizzazione del progetto esecutivo secondo gli esiti dell’analisi costi/benefici effettuata dal Ministero Infrastrutture e Trasporti nel 2019, sentiti gli enti locali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Passano la notte insieme in albergo, al mattino sul conto di lei mancano 750 euro

  • Meteo: la perturbazione cambia traiettoria, modificati gli orari dell'allerta

  • A settembre su Sky la serie con Paola Cortellesi, ambientata a Genova

  • Ritrovato dopo otto anni un giovane scomparso da Roma

  • Schianto in moto a Nervi, muore ragazza di 18 anni

  • L'Amerigo Vespucci arriva a Genova

Torna su
GenovaToday è in caricamento