Elezioni regionali, cinque governatori scrivono a Mattarella per anticipare la data

Giovanni Toti, Michele Emiliano, Luca Zaia, Vincenzo De Luca e Luca Ceriscioli hanno firmato una lettera, inviata al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per protestare contro la decisione del governo di votare a settembre

I presidenti di Campania, Liguria, Marche, Puglia e Veneto hanno indirizzato una lettera formale al Presidente Mattarella, sul tema del Decreto in Materia di elezioni, in conversione in queste ore alla Camera dei Deputati.

Nella lettera, dopo aver fatto riferimento alla situazione emergenziale che si è venuta a creare con il coronavirus, viene ricordato il decreto che ha prorogato le legislature regionali di tre mesi, quindi fino al 30 agosto 2020, stabilendo che le elezioni potessero essere fissate nei 60 giorni successivi.

«Di questa decisione - si legge -, assunta in difformità dal parere reso dalle Regioni, non è mai stata resa pubblica la motivazione sanitaria, che giustificasse come dal punto di vista dell'epidemia di Covid-19 vi siano maggiori rischi nel mese di luglio, piuttosto che nei mesi autunnali, quando fin dai primi di giugno sono permesse tutte le attività economiche, culturali e sociali e financo gli spostamenti tra regioni».

«Al contrario - proseguono i governatori -, come anche si evince dal parere reso nei giorni scorsi dal Comitato Tecnico Scientifico, esigenze sanitarie sconsigliano fortemente di ritardare le elezioni versoi mesi autunnali, in quanto potrebbe aversi una recrudescenza del virus che porterebbe a dover rinviare la scadenza elettorale di ulteriori, troppi, mesi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Riteniamo - si legge ancora nella lettera -, inoltre, assolutamente inopportuna la fissazione di una data che pregiudichi la riapertura delle scuole, mettendo a rischio i ragazzi nel rientrare in edifici frequentati da milioni di elettori».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Passano la notte insieme in albergo, al mattino sul conto di lei mancano 750 euro

  • Schianto in moto a Nervi, muore ragazza di 18 anni

  • Meteo: la perturbazione cambia traiettoria, modificati gli orari dell'allerta

  • Sestri Levante: massacrato dal branco per un telefono cellulare

  • Schianto in via Siffredi, muore ventenne

  • A settembre su Sky la serie con Paola Cortellesi, ambientata a Genova

Torna su
GenovaToday è in caricamento