Sì all'inno di Mameli prima del consiglio, polemiche a Tursi

La mozione approvata impegna Sindaco e Giunta a modificare il regolamento in modo che prima di ogni seduta consiliare venga suonato il “Canto degli Italiani"

È stata approvata, con qualche polemica in aula, dal consiglio comunale di Genova la mozione che impegna Sindaco e Giunta a modificare il regolamento in modo che prima di ogni seduta consiliare venga suonato il “Canto degli Italiani”, inno nazionale italiano.

La mozione è stata approvata con 18 voti favorevoli e 16 contrari, qualche defezione nella maggioranza visto che due consiglieri della Lega  hanno votato contro. Favorevoli gli altri consiglieri del Carroccio, quelli di Forza Italia, Vince Genova, Fratelli d'Italia e Noi con l'Italia, contrari invece quelli del Pd, del Movimento 5 Stelle e della Lista Crivello.

Diversi gli emendamenti presentati, alcuni anche ironicamente critici: Alessandro Terrile del Pd ha chiesto di coinvolgere l'orchestra del Carlo Felice, o altre filarmoniche cittadine come quella Sestrese; MariaJosé Bruccoleri ha chiesto di prevedere anche l'esecuzione dell'Inno alla Gioia di Beethoven, inno ufficiale d'Europa dal 1972; Luca Pirondini del Movimento 5 Stelle ha infine chiesto la convocazione di audizioni pubbliche per accertare la qualità canora dei consiglieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è un secondo caso alla Spezia

  • Apre nuovo centro per anziani a Genova, 50 assunzioni

  • Schianto mortale a Pra', lutto per la scomparsa di Luca

  • Curiosità sui quartieri di Genova: perché Quarto e Quinto si chiamano così?

  • Coronavirus, altri casi in Liguria: sono 16 in totale

  • Coronavirus, guardia alta anche in Liguria: la Regione attiva sindaci e medici di famiglia

Torna su
GenovaToday è in caricamento