Riccardo Casamassima, carabiniere simbolo del caso Cucchi, candidato a sindaco di Sanremo

L'annuncio arriva da Carlo Carpi, l'imprenditore genovese che nel 2018 si è proposto come sindaco di Imperia. La conferma dal militare originario di Trani

Con la sua testimonianza e la sua presa di posizione ha contribuito a fare luce sul caso di Stefano Cucchi, il geometra romano morto il 22 ottobre del 2009 dopo 7 giorni di custodia cautelare nel carcere di Regina Coeli. Oggi Riccardo Casamassima, il carabiniere che con le sue dichiarazioni sulle azioni dei colleghi portò alla riapertura del caso, è uno dei candidati alla poltrona di sindaco di Sanremo.

L’annuncio è arrivato sia da Carlo Carpi, l’imprenditore che nel 2018 si è a sua volta candidato a sindaco di Imperia (che appoggia la corsa del militare) sia dallo stesso Casamassima, che su Facebook ha condiviso l’atto con cui dichiara di accettare ufficialmente la candidatura, presentata il primo aprile: «Si comincia una nuova esperienza dando il massimo impegno, dando massimo ascolto a quelle che sono le problematiche della città di Sanremo, stando in mezzo alla gente e con la gente».

«Il mio candidato sindaco alla città di Sanremo è Riccardo Casamassima, il carabiniere Eroe che tramite la sua testimonianza ha fatto riaprire il "caso Cucchi" - ha scritto Carpi - Sanremo ha bisogno di persone che ci mettano la faccia, la Liguria e l'Italia per cambiare hanno bisogno di cittadini onesti e coraggiosi che tramite la propria rettitudine riescano ad esercitare delle pressioni sulle Istituzioni per affrontare quel sempre bistrattato processo di autocritica, indispensabile per mettere in discussione l'insostenibile stato delle cose e dare stimolo alla riforma concreta del sistema gestionale al quale oggi siamo sottoposti non sempre in termini trasparenti e regolari».

Casamassima, che corre con la lista “Insieme per Sanremo”, è il settimo candidato annunciato in vista delle elezioni del 26 maggio: oltre a lui ci sono Alberto Biancheri, Sergio Tommasini, Paola Arrigoni, Alessandro Condò, Alberto Pezzini e Giorgio Tubere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sampierdarena, dà in escandescenze per la strada e ferisce 3 poliziotti

  • Allerta meteo rossa tra domenica sera e lunedì: scuole chiuse, le previsioni del tempo

  • Allerta rossa, Limet: «È come se la Liguria fosse sommersa di benzina. Finchè qualcuno non spara il colpo»

  • Meteo: fine settimana di maltempo, allerta su tutta la Liguria

  • Incidente al casello, un morto

  • Ferrari si schianta in autostrada, ferito il guidatore

Torna su
GenovaToday è in caricamento