Marta Vincenzi, crisi: "Lavoro per proporre un calmiere dei prezzi"

La sindaco convocherà i rappresentati delle principali catene di supermercati per proporre a Genova il blocco dei prezzi sui generi di uso quotidiano

Vincenzi: "Non è vero che l'Iva al 21 per cento colpisce solo i generi superflui..."

La sindaco Marta Vincenzi, come si apprende dal suo sito web, si dichiara pronta a convocare le grandi catene del commercio proponendo loro "un calmiere su almeno cento prodotti”.

Queste le parole della Vincenzi:

 

"Metterò attorno a un tavolo già nel corso della prossima settimana tutti i soggetti che possono influire sui prezzi al consumo. Chiameremo le Coop e SuperBasko, e poi Conad, Carrefour, le grandi imprese presenti sul mercato, poi i rappresentanti degli esercenti, che come i consumatori sono messi in ginocchio da scelte demenziali, per arrivare ai rappresentanti dei consumatori.

L’ obbiettivo è molto semplice: non è vero che l’Iva al 21 per cento colpisce solo generi superflui, come l’astice o lo champagne. Ci sono tantissimi generi - come quelli della pulizia della casa, come i pannolini per i bambini - che sono, evidentemente, essenziali. Come Comune chiederemo di costituire un paniere, comprendente tutti i generi di prima necessità, per garantire prezzi bloccati. Almeno a Genova”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la curva rallenta, ma i contagiati sono oltre 2.000 e i morti 254

  • Basilico in esubero per chiusura ristoranti, le aziende agricole organizzano la consegna a domicilio

  • Coronavirus, i numeri tornano a crescere in Liguria: 2.226 i positivi, 26 nuovi decessi

  • Coronavirus: lieve calo dei nuovi casi dopo tre giornate nere, i morti sono 231

  • Coronavirus, la foto della speranza: intubata per 7 giorni, 27enne migliora e si risveglia

  • Coronavirus: 1478 positivi in Liguria, 205 in più rispetto a sabato

Torna su
GenovaToday è in caricamento