Barriere anti terrorismo: Tursi chiede aiuto ai privati

Il Comune vuole coinvolgere aziende, commercianti o associazioni che potranno personalizzare col proprio logo i blocchi e le fioriere di cemento

Barriere anti terrorismo con sponsorizzazione. Questa l'idea che arriva da palazzo Tursi per continuare il processo di sostituzione dei vecchi (e brutti) new jersey con blocchi in granito e fioriere che possano impedire che camion o auto possano prendere velocità in zone pedonali come successo nel recente attacco terroristico a Barcellona, ma in precedenza anche a Nizza. 

Ogni dissuasore costa circa 1500 euro

I dissuasori hanno però un costo elevato, di circa1500 euro ognuno, per questo motivo il Comune vuole coinvolgere sponsor, aziende, commercianti o associazioni che potranno personalizzare col proprio logo i blocchi e le fioriere di cemento; la donazione andrà nelle casse di Aster che si occuperà della realizzazione e della personalizzazione. Per chi fosse interessato ad aderire la mail di riferimento è asssicurezza@comune.genova.it. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alberto Angela racconta Genova: ecco quando andrà in onda la puntata delle "Meraviglie"

  • Tragico schianto in via Siffredi, muore 27enne

  • Tragico malore sul bus, muore 38enne

  • Scalinata Borghese restituita alla città: ecco com'è diventata

  • "Gelatina" di Genova è la migliore gelateria emergente d'Italia per Gambero Rosso

  • Schianto in via Siffredi, il giallo sulla morte di Burim

Torna su
GenovaToday è in caricamento