Certosa e Sampierdarena, 24 milioni per la riqualificazione urbana

Il programma straordinario di riqualificazione riguarda gli ambiti di Sampierdarena, Campasso e Certosa e comprende diversi interventi di recupero di strutture e spazi urbani

Il centro civico Buranello a Sampierdarena

Lunedì 6 marzo alle ore 11.30 a Palazzo Chigi il sindaco di Genova Marco Doria firmerà la convenzione con il presidente del Consiglio per il finanziamento del “bando periferie” per il Comune di Genova. Si tratta di 18 milioni, il massimo previsto dal bando per le città capoluogo e sono stati inclusi nel primo blocco di stanziamenti. A questo finanziamento il Comune aggiungerà sei milioni di risorse proprie per un totale di 24 milioni.

Come già annunciato, il programma straordinario di riqualificazione riguarda gli ambiti di Sampierdarena, Campasso e Certosa e comprende diversi interventi di recupero di strutture e spazi urbani: restauro del palazzo Grimaldi (Fortezza); riqualificazione del mercato e di piazza Tre Ponti; riqualificazione del Centro Civico Buranello e delle arcate ferroviarie; recupero dei Magazzini del Sale; riqualificazione dell’area ex deposito veicoli in via Sampierdarena; demolizione ex biblioteca Gallino e creazione di una pubblica piazza nell'area; trasformazione del mercato ovo-avicolo del Campasso e delle aree di contorno per uso pubblico; restauro del Chiostro della Certosa; estensione fibra ottica per free wi-fi e sistema telecamere fra Sampierdarena e Valpolcevera; interventi di moderazione del traffico e miglioramento ambientale in zone di Sampierdarena; interventi di risanamento conservativo di alloggi Erp in via Ariosto.

Il Comune di Genova è riuscito ad aggiudicarsi le risorse messe a disposizione dallo Stato grazie all’avanzato livello di progettazione degli interventi.

«Come in altre occasioni di finanziamento nazionale, in particolare per le opere di messa in sicurezza del territorio contro le alluvioni - sottolinea Doria - anche questa volta ci siamo fatti trovare pronti, con progetti elaborati in attesa di finanziamento: una scelta amministrativa che si è dimostrata efficace, resa possibile anche dalla professionalità degli uffici tecnici del Comune, ai quali rinnovo il ringraziamento. L'investimento coordinato di queste risorse su Sampierdarena e Certosa ne accresceranno gli effetti benefici sul tessuto urbano e sulla qualità della vita».

La firma dell'atto, cui parteciperanno i sindaci delle città assegnatarie del “bando periferie”, sarà trasmessa in streaming sul sito della presidenza del Consiglio (link dal sito del Comune www.comune.genova.it).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (Cipe) ha deliberato anche la quota del bando periferie assegnato ai progetti della Città metropolitana per il territorio di quindici comuni dell'area genovese per complessivi 40 milioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio tampone negativo, torna in Rsa e contagia 29 persone

  • Autostrade, scatta la gratuità del pedaggio su alcune tratte

  • Bimba rimane chiusa in auto. Genitori: «È nuova, non sappiamo aprirla»

  • Trovato senza vita Andrea Calabrese, era scomparso da una settimana

  • Evaso da Marassi, pericoloso latitante 'stanato' a Begato

  • Malore in strada, muore 70enne

Torna su
GenovaToday è in caricamento