Concessioni autostradali, si avvicina la decisione del governo

Nel frattempo Assoutenti propone gratuità immediata per le tratte autostradali impercorribili e genio militare subito in campo per un piano di emergenza

In attesa delle decisione del Governo sulla partita delle concessioni autostradali, oggi si riunisce il Cda di Aspi per discutere il nuovo piano industriale. Sempre oggi sono in programma una serie di audizioni alla Camera nell'ambito della conversione del decreto Milleproroghe, tra le quali quelli di Ance, Confedilizia, Anas, Aiscat. In agenda anche l'audizione della ministra delle Inrastrutture e Trasporti, Paola De Micheli.

Salvo cambi di programma dell'ultimo minuto, la revoca delle concessioni ad Autostrade per l'Italia non dovrebbe essere sul tavolo del consiglio dei ministri in programma venerdì alle 9. L'ipotesi più accreditata è quella di un'informativa della ministra dei trasporti Paola De Micheli, dopo l'audizione di oggi alla Camera sul milleproroghe.

Nel frattempo Assoutenti, di fronte alla gravissima situazione autostradale, in particolare delle tratte adriatiche e del ponente ligure, propone una soluzione semplice e immediatamente praticabile qualunque sia la decisione che il governo adotterà sulle concessioni: gratuità immediata per le tratte autostradali impercorribili e genio militare subito in campo per un piano di emergenza che riporti al più presto la sicurezza sulle infrastrutture a rischio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Abbiamo da fronteggiare un bollettino di guerra che in particolare negli ultimi giorni riguarda una A14 segnata da code interminabili e traffico paralizzato, con mezzi pesanti costretti a riversarsi sulle strade statali e disagi inauditi per i viaggiatori e per gli abitanti dei comuni costieri - spiega il presidente nazionale Furio Truzzi a nome di tutti i dirigenti di Assoutenti -. Lo stesso scenario nel ponente ligure con i gravissimi problemi che hanno riguardato (e purtroppo in diversa misura ancora riguardano) la A6, la A10 e la A26. Si tratta di una situazione inaccettabile che va risolta affrontando due temi: gratuità e sicurezza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Passano la notte insieme in albergo, al mattino sul conto di lei mancano 750 euro

  • Tragico schianto in via Merano, muore scooterista

  • Malore fatale in strada, tragedia a Santa Margherita Ligure

  • Coronavirus, nuovo cluster a Busalla: coinvolte due famiglie

  • Ritrovato dopo otto anni un giovane scomparso da Roma

  • Treni troppo affollati, turisti lombardi diretti al mare costretti a scendere

Torna su
GenovaToday è in caricamento