Auto ibride, in Liguria niente bollo per 5 anni: «Il sogno? Un car sharing nei parchi»

Annunciato in mattinata il disegno di legge che entrerà in vigore alla fine di agosto e che prevede l'esenzione dal pagamento della tassa automobilistica per chi acquista o possiede auto "ecofriendly"

Esenzione dal pagamento del bollo per 5 anni per chi compra o possiede auto ibride in Liguria: questo il disegno di legge firmato dalla giunta del governatore Giovanni Toti, che questa mattina ha presentato l’iniziativa insieme con l’amministratore delegato di Toyota Italia, Andrea Carlucci, ricevendo anche le chiavi di due auto dell’azienda giapponese che entreranno a far parte, in comodato d’uso, della flotta della Regione.

«Sono particolarmente lieto di accogliere Toyota in Liguria, soprattutto perché spero si possa iniziare un percorso che possa portare a progetti importanti per il futuro, e che si basano su uno dei concetti fondamentali su cui agisce la Regione: il rispetto e la tutela dei beni ambientali e culturali - ha spiegato Toti durante la conferenza stampa - Con la scelta di abbuonare il bollo per 5 anni ai proprietari di auto ibride vogliamo incentivare i cittadini a un comportamento virtuoso, che porta a un conseguente sviluppo virtuoso». Il risparmio in termini economici per i proprietari di auto ibride andrà dagli 800 ai 2.700 euro a seconda del modello di auto, spalmati nell’arco dei 5 anni.

Con l’adozione del provvedimento, la Liguria diventa la terza regione in Italia, dopo Puglia e Basilicata, a prevedere un’esenzione così lunga: «Il mio sogno sarebbe quello di istituire un sistema di car sharing ibrido in tutti i parchi della Liguria, a iniziare da Portofino - ha proseguito Toti - Sarebbe un segnale molto importante non soltanto a livello regionale, ma anche locale, e spero che la collaborazione con Toyota possa muoversi in questa direzione”.

Una proposta che Carlucci, ad di Toyota, ha accolto con entusiasmo, sottolineando che l’esenzione quinquennale rappresenta «una scelta lungimirante, perché ha un valore simbolico oltre che economico. Toyota ha adottato la filosofia tipica giapponese di guardare a uno sviluppo a lungo termine, e ritengo che quello ligure sia l’approccio giusto. Accolgo con piacere l’invito a nuove collaborazioni».

Una dichiarazione d’intenti suggellata dal simbolico scambio delle chiavi delle due auto che Toyota ha insegnato alla Regione, una Prius, simbolo della tecnologia Full Hybrid nel mondo, e una Lexus Rx Hybrid, un suv del segmento premium: «Questa iniziativa è doppiamente virtuosa, non solo dal punto di vista ambientale, ma anche economico - ha concluso Toti - perché consentirà a Regione Liguria di risparmiare dismettendo due auto alimentante esclusivamente a carburante per sostituirle con vetture ibride a consumi ridotti».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Dal cibo all'allontanamento forzato: ecco perché non si possono aiutare le orche in porto

  • Alimenti scaduti nel frigo del supermercato, multa da diecimila euro

  • Orche in porto, interviene il Ministero: «Probabilmente sono malate»

Torna su
GenovaToday è in caricamento