Patente smarrita o rubata: cosa fare a Genova

Per prima cosa, occorre fare denuncia agli organi di polizia

Un attimo di distrazione può capitare a tutti: e così succede anche, a volte, di perdere documenti importanti e non sapere come fare. È il caso della patente di guida: che sia ancora cartacea o elettronica in formato tesserino, è essenziale averla con sé in automobile per non finire nei guai in caso di controlli.

A volte però non possiamo disporre della patente per cause indipendenti dalla nostra volontà: si sa, è un documento che si può anche smarrire. Nel peggiore dei casi può anche venire rubato. Oppure semplicemente può essere distrutto, magari logorato e illeggibile dopo anni e anni nel portafogli.

Cosa fare in caso di smarrimento, furto o distruzione della patente

Nel caso di smarrimento, furto o distruzione della patente, occorre fare denuncia agli organi di polizia e ottenere un duplicato del documento.

L'intestatario del documento deve fare la denuncia agli organi di polizia entro 48 ore dallo smarrimento o dal furto: a Genova naturalmente va bene qualsiasi stazione dei Carabinieri o della Polizia di Stato. Se la denuncia è stata presentata all'estero, deve essere ripetuta anche in Italia.

Al momento della denuncia, l'organo di polizia verifica se il documento è duplicabile direttamente (in tal caso, occorre portare con sé due fototessere), oppure se deve essere richiesto alla Motorizzazione Civile di Genova.

Niente paura: in ogni caso, verrà rilasciato un attestato ufficiale, provvisorio, necessario per poter guidare anche senza patente.

E se la patente nel frattempo viene ritrovata?

La legge di Murphy parla chiaro: se smarrite un documento importante, lo ritroverete un minuto dopo aver sporto denuncia. Ma attenzione: dal momento del rilascio del permesso provvisorio, la patente considerata smarrita (o rubata) non è più valida, e occorre dunque distruggerla.

Patente duplicabile

Se la patente è considerata "duplicabile", al momento della denuncia occorre presentare due fototessere: gli agenti che raccolgono la denuncia invieranno la richiesta di duplicato al Ministero e rilascia un permesso provvisorio di guida. Successivamente il nuovo documento viene spedito all'indirizzo di residenza dell'intestatario con posta asicurata, al costo di 10,20 euro più le spese postali.

Patente non duplicabile

Se la patente è considerata "non duplicabile", l'interessato deve fare richiesta di duplicato alla Motorizzazione civile.

Bisogna portare con sé alcuni documenti: la domanda su modello TT 2112 disponibile allo sportello dell'ufficio, la denuncia effettuata, l'attestazione del versamento di 10,20 euro cul c/c 9001 (bollettino prestampato in distribuzione presso gli uffici postali e gli uffici motorizzazione), due fototessere, originale e fotocopia della carta di identità, originale del permesso provvisorio di guida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra a casa tardi e litiga con la moglie, si scopre che era a spacciare

  • Temperature in picchiata, in Liguria arriva la prima neve

  • Sos freddo al parco canile Dogsville: come aiutare

  • Razzismo contro bimbo disabile sul bus: «Me lo potete togliere?»

  • Peggioramento in arrivo: l'allerta meteo diventa arancione

  • Allerta meteo, fulmine spegne la Lanterna. Neve e frane nell'entroterra

Torna su
GenovaToday è in caricamento