Accensione riscaldamento 2019: quando si azionano i termosifoni a Genova

A Genova e provincia il riscaldamento si accende dal 1 novembre e fino al 14 aprile, per 12 ore al giorno

Il freddo sembra ancora lontano a Genova, nonostante qualche giorno un po' più fresco degli altri: eppure l'autunno è arrivato da un pezzo, e le temperature andranno inevitabilmente ad abbassarsi poco a poco.

E così molti genovesi - specie coloro che abitano in case poco esposte al sole e agli ultimi tepori - si informano già sulle date dell'accensione del riscaldamento condominiale di quest'anno: quando verranno azionati i termosifoni?

L'Italia per legge è suddivisa in diverse zone, ognuna delle quali ha date precise per l'accensione e lo spegnimento dei caloriferi. Per eventi climatici straordinari (come improvvise o prolungate ondate di freddo) spetta ai sindaci di ogni città firmare ordinanze che possano modificare il calendario delle accensioni dei termosifoni.

A Genova e provincia il riscaldamento si accende dal 1 novembre 2019 e fino al 14 aprile 2020, per 12 ore al giorno.

Genova fa infatti parte della zona climatica D, che prevede l'accensione del riscaldamento nelle date sopra citate.

Le date di accensione del riscaldamento in tutta Itallia

Come abbiamo scritto, l'Italia è suddivisa in diverse fasce, 6 in tutto, con diverse date di accensione dei termosifoni. Eccole:

ZONA A

Dal 1 dicembre al 15 marzo per 6 ore al giorno
(Lampedusa, Linosa e Porto Empedocle)

ZONA B
Dal 1 dicembre al 31 marzo per 8 ore al giorno
(Agrigento, Catania, Crotone, Messina, Palermo, Reggio Calabria, Siracusa, Trapani)

ZONA C
Dal 15 novembre al 31 marzo per 10 ore al giorno
(Imperia, Latina, Bari, Benevento, Brindisi, Cagliari, Caserta, Catanzaro, Cosenza, Lecce, Napoli, Oristano, Ragusa, Salerno, Sassari, Taranto)

ZONA D
Dal 1 novembre al 15 aprile per 12 ore al giorno
(Genova, La Spezia, Savona, Forlì, Ancona, Ascoli Piceno, Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Macerata, Massa Carrara, Pesaro, Pisa, Pistoia, Prato, Roma, Siena, Terni, Viterbo, Avellino, Caltanissetta, Chieti, Foggia, Isernia, Matera, Nuoro, Pescara, Teramo, Vibo Valentia)

ZONA E
Dal 15 ottobre al 15 aprile per 14 ore al giorno
(Alessandria, Aosta, Asti, Bergamo, Biell, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Novara, Padova, Pavia, Sondrio, Torino, Varese, Verbania, Vercelli, Bologna, Bolzano, Ferrara, Gorizia, Modena, Parma, Piacenza, Pordenone, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini, Rovigo, Treviso, Trieste, Udine, Venezia, Verona, Vicenza, Arezzo, Perugia, Frosinone, Rieti, Campobasso, Enna, L'Aquila, Potenza)

ZONA F
Non ci sono limitazioni di tempo o di orario (Cuneo, Belluno, Trento)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Dal cibo all'allontanamento forzato: ecco perché non si possono aiutare le orche in porto

  • Orche in porto, interviene il Ministero: «Probabilmente sono malate»

  • Alimenti scaduti nel frigo del supermercato, multa da diecimila euro

Torna su
GenovaToday è in caricamento