Ritorna l'incubo delle cimici (anche in inverno): ecco perché, e come allontanarle

Il ritorno di questi fastidiosi insetti anche a gennaio

In genere arrivano d'estate o in autunno, ma quest'anno sono molti i cittadini che hanno segnalato la loro presenza anche d'inverno: sono le cimici, rumorosi (e maleodoranti) insetti, che sono riapparsi anche nel Genovese, soprattutto nell'entroterra e vicino alle campagne, ma anche in città.

È un problema che coinvolge molte altre città italiane come ad esempio Vicenza, mentre alcune regioni come l'Emilia Romagna stanno investendo proprio in questi mesi per la prevenzione.

Perché anche d'inverno?

Ma perché le cimici ritornano anche d'inverno? Vista la massiccia presenza estiva e autunnale, alcuni esemplari hanno trovato ricovero nelle case, andando in una sorta di letargo. Poi, complice il tepore domestico ma anche le temperature esterne di questi giorni, che a Genova si sono decisamente rialzate, alcuni di questi insetti si risvegliano.

Sono insetti che proliferano indisturbati, anche perché in Italia non hanno antagonisti naturali, arrivando dall'asia orientale (Cina, Taiwan, Giappone).

Come allontanare le cimici

La cimice è un animale innocuo: oltre al fastidio provocato dagli sciami che si posano su porte, muri e parabrezza, l'unico pericolo è quello di restare vittima del cattivo odore che questi insetti emanano se schiacciati (attenzione anche agli escrementi che possono macchiare i tessuti, e sono riconoscibili come piccoli puntini marroni).

Può essere però dannoso per le colture: in questo frangente, la lotta per ora può avvenire solo attraverso protezioni fisiche come reti anti insetti.

In casa e nei giardini, invece, gli esperti consigliano rimedi naturali e semplici come il piretro, insetticida biologico adatto anche per i piccoli orti, o acqua e sapone di Marsiglia, da spruzzare nelle zone in cui solitamente passano le cimici, o direttamente sopra questi insetti. Il sapone distrugge la loro protezione esterna e le disidrata, uccidendole, così come anche la farina fossile che si può spargere nelle zone di accesso. Altrimenti, ottimi repellenti naturali sono considerati aglio, erba gatta e menta.

Potrebbe interessarti

  • Forbes: «8 posti in cui mangiare da non perdere in Liguria (con relative specialità)»

  • Manhattan scopre la focaccia di Recco: «Una tentazione eccezionale»

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

I più letti della settimana

  • Superenalotto, in Liguria un'altra vincita

  • Forbes: «8 posti in cui mangiare da non perdere in Liguria (con relative specialità)»

  • Manhattan scopre la focaccia di Recco: «Una tentazione eccezionale»

  • Assalto al pulmino della gita per riprendersi il figlio

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

  • Laghetti di Nervi, recuperato il cadavere di un uomo

Torna su
GenovaToday è in caricamento