Tra circolo polare artico e orsi bianchi, l'avventura norvegese dei cicloturisti genovesi

Un viaggio di circa dieci giorni in bicicletta tra le isole Lofoten e le Svalbard alla scoperta di luoghi incontaminati per realizzare un documentario

Dopo il viaggio in Islanda con biciclette elettriche, tende, videocamere, un drone e pochi altri oggetti per girare un documentario (sbarcato anche in televisione nella trasmissione di Licia Colò "Il mondo insieme") arriva una nuova avventura per due cicloturisti genovesi, Simone Patrone e Francesco Carocci, il primo capace di raggiungere Roma in bicicletta un paio di anni fa partendo da San Lorenzo della Costa. I due stanno preparando un viaggio alla scoperta della Norvegia, sempre in sella alle loro bici, con loro anche Matteo Martellini, biker esperto e fotografo, il filmaker Marco Mancini e il fotografo Claudio Colombo.

Un viaggio di circa dieci giorni (nella prima metà di aprile) tra le isole Lofoten e le Svalbard alla scoperta di luoghi incontaminati. La prima parte del viaggio comincerà da Tromso, città norvegese conosciuta anche come la "Parigi del Nord" per poi raggiungere Svolvaer, una piccola città delle Isole Lofoten (a 200 chilometri dal circolo polare artico) da dove comincerà l'avventura vera e propria a bordo delle biciclette elettriche.

In 7 giorni attraverseranno l'arcipelago da est a ovest coprendo una media di circa 70 chilometri al giorno portando con loro solo sacchi a pelo e il minimo indispensabile per sopravvivere. La seconda parte del viaggio inizierà invece a circa 1000 chilometri dal Polo Nord, nelle Isole Svalbard, dove vivono più orsi polari (4000) che uomini (2000). Tutto il materiale girato verrà poi utilizzato per realizzare un documentario che, come in occasione del viaggio islandese, sarà poi protagonista nei teatri e in televisione. 

Potrebbe interessarti

  • La curiosità: la moglie di Oscar Wilde è sepolta a Genova

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

  • La leggenda dei sabba delle streghe tra Mignanego e Savignone

I più letti della settimana

  • Tragedia a Busalla, donna incinta trovata morta in casa

  • Superenalotto, in Liguria un'altra vincita

  • Assalto al pulmino della gita per riprendersi il figlio

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

  • Pensionata scomparsa da Sampierdarena, ritrovata dopo 24 ore di ricerche

Torna su
GenovaToday è in caricamento