Qualità dell'aria, picchi di smog in alcune zone

Le polveri sottili registrate nel monitoraggio di Legambiente segnalano elevati picchi in via Timavo, corso Sardegna, via Caprera, largo Zecca e la stazione di Cornigliano

Questa mattina sul Trenoverde sono stati presentati i dati del monitoraggio sulla qualità dell'aria rilevati da Legambiente a Genova nel mese di febbraio.

Oltre agli ossidi di azoto, per cui l'Italia è in infrazione europea, e l'ozono, le polveri sottili registrate nel monitoraggio di Legambiente segnalano elevati picchi in via Timavo, corso Sardegna, via Caprera, largo Zecca e la stazione di Cornigliano.

Lo scorso 4 febbraio alle 18.08 i volontari di Legambiente, attraverso una centralina mobile, hanno registrato un picco orario di Pm10 di 55 microgrammi per metro cubo all'incrocio tra corso Europa e via Timavo. Il limite di legge rispetto alla media annuale è di 40 microgrammi per metro cubo.

In corso Sardegna il picco più elevato è stato di 47 microgrammi per metro cubo, in via Caprera è stato di 42. I valori di polveri sottili (Pm10) registrati da Legambiente a Genova oscillano tra 8,35 e 29,77 come media oraria.

Potrebbe interessarti

  • La curiosità: la moglie di Oscar Wilde è sepolta a Genova

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

  • La leggenda dei sabba delle streghe tra Mignanego e Savignone

I più letti della settimana

  • Tragedia a Busalla, donna incinta trovata morta in casa

  • Superenalotto, in Liguria un'altra vincita

  • Assalto al pulmino della gita per riprendersi il figlio

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

  • Pensionata scomparsa da Sampierdarena, ritrovata dopo 24 ore di ricerche

Torna su
GenovaToday è in caricamento