Università: al via il rimborso della tassa regionale per il diritto allo studio, come richiederlo

Il rimborso viene previsto per gli studenti che, a seguito di presentazione della documentazione Isee, risultano aver pagato in eccesso rispetto alla retta di riferimento della loro fascia di reddito di effettiva competenza

Da lunedì 15 aprile 2019, sarà possibile riscuotere il rimborso parziale o totale della tassa regionale pagata all’inizio dell’anno accademico 2017/2018. Lo comunica l'assessorato all’Istruzione e Università della Regione Liguria.

«Sono 3150 gli studenti dell’Università degli studi di Genova e degli AFAM della Liguria che nei prossimi giorni riceveranno un SMS da parte di ALiSEO per il rimborso di quanto pagato in eccesso sulla tassa regionale per il diritto allo studio. – comunica l'assessore all'Istruzione e Università di Regione Liguria - Un impegno di oltre 200.000 euro che  Regione Liguria, attraverso l’ Agenzia Ligure per gli Studenti e l’Orientamento, ha sbloccato a favore di tutte quelle famiglie che, a seguito della presentazione della documentazione Isee, risultano aver pagato più del dovuto all’atto di iscrizione all’Università dei propri ragazzi».

La tassa definita dalla legge regionale 22/2012 varia da un importo di 120 euro per gli studenti con ISEE fino a 15.093,53 euro, a un importo di 140 euro con un ISEE da 15.093.54 euro a 30.187,06 euro, fino a 160 euro per un ISEE superiore ai 30.187,06 euro.

Chi può usufruire del rimborso

Il rimborso viene previsto per gli studenti che, a seguito di presentazione della documentazione Isee, risultano aver pagato in eccesso rispetto alla retta di riferimento della loro fascia di reddito di effettiva competenza.

Il totale che ALiSEO liquida  per il rimborso della tassa regionale per l’anno accademico 201772018 è pari a 203 mila euro.

Il rimborso varia in base a quanto ha pagato in eccesso lo studente al momento dell’iscrizione all’Università (per esempio allo studente che ha versato 140 euro e in seguito alla presentazione dell’isee doveva pagare solo 120 euro gli vengono rimborsati 20 euro).

Sono invece completamente esonerati dal pagamento della tassa regionale gli studenti  che (in base a parametri combinati di reddito e merito) risultano vincitori della borsa di studio universitario elargita annualmente da ALiSEO , oltre agli studenti ai quali sia stato riconosciuto un grado di invalidità pari o superiore al 66%.

Come fare per richiedere il rimborso

Sul sito dell’Agenzia ligure per gli studenti e l’orientamento www.aliseo.liguria.it è riportato l’elenco degli aventi diritto al rimborso con relative somme spettanti. Lo studente interessato deve recarsi presso un qualsiasi sportello della banca Carige munito di carta d’identità e richiedere il rimborso della tassa regionale per il diritto allo studio universitario indicando i seguenti estremi: mandato di pagamento n. 298 - codice ente n. 2731.

Il rimborso potrà essere ritirato entro il 7/12/2019. Per qualsiasi informazione in merito al ritiro del rimborso si può telefonare al n. 0102491239 o scrivere a tassaregionale@aliseo.liguria.it.

Potrebbe interessarti

  • A Genova arriva il master universitario per Infermieri di Famiglia e di Comunità

  • Come prepararsi al test d'ingresso all'università di Genova

  • Cibi bio, al via l'introduzione nelle mense scolastiche per l'anno 2019-2020

  • Nail Art: i corsi a Genova per diventare "artisti" delle unghie

I più letti della settimana

  • Guida ai migliori corsi di autodifesa personale, e dove praticarli a Genova

  • A Genova arriva il master universitario per Infermieri di Famiglia e di Comunità

  • Come prepararsi al test d'ingresso all'università di Genova

  • Cibi bio, al via l'introduzione nelle mense scolastiche per l'anno 2019-2020

  • Coursera: una completa piattaforma per la formazione online con i corsi di Yale e Stanford

  • Nail Art: i corsi a Genova per diventare "artisti" delle unghie

Torna su
GenovaToday è in caricamento