All'Università di Genova la più ricca offerta formativa in Italia su scienze e tecnologie del mare

5 percorsi di laurea triennale, 8 lauree magistrali e un dottorato di ricerca con oltre 20 borse e 6 curricula. A cui si aggiungono più di 200 insegnamenti dedicati al mare

Il Salone Nautico di Genova è indubbiamente una vetrina per mettere in mostra i servizi e le opportunità migliori della città e della regione legate al mare.

Tutto - o quasi - ruota intorno al mare e al porto nel capoluogo ligure, compresa l'Università degli Studi di Genova che propone la più ricca offerta formativa a livello nazionale dedicata alle Scienze e Tecnologie del Mare. Tanto che alcuni corsi di laurea, come Ingegneria Nautica, Yacht Design e Design Navale e Nautico nella sede della Spezia, o Hydrography and Oceanography a Genova, sono addirittura unici in Italia.

L'offerta formativa

I numeri sono notevoli: 5 percorsi di laurea triennale, 8 lauree magistrali e un dottorato di ricerca con oltre 20 borse e 6 curricula. A cui si aggiungono più di 200 insegnamenti dedicati al mare, inclusi in molti altri corsi di studio dell'Ateneo.

La ricerca sul mare coinvolge oltre 400 studiosi tra docenti, assegnisti, dottorandi e collaboratori. Grazie alle loro attività, l’Ateneo genovese costituisce un punto di riferimento internazionale nella ricerca e nel trasferimento tecnologico in tali discipline, rispetto alle quali, secondo un recente studio, si posiziona tra le migliori 10 università al mondo.

La Liguria è da anni la regione in cui l’economia del mare ha sul tessuto imprenditoriale il peso più elevato a livello nazionale, grazie alle aree marine protette, ai porti, alle aziende, agli studi professionali del settore, alla presenza delle più importanti aziende cantieristiche del mondo, alla crocieristica e al turismo.

L’Università di Genova e la Liguria rappresentano dunque il luogo ideale in cui studiare e sperimentare il mare nelle sue diverse declinazioni: ambientali, produttive, ricreative e sociali.

5 Corsi di Laurea Triennale

Design del prodotto e della nautica (GE, SP)

Il corso è articolato in due curricula indipendenti, uno con sede a Genova in Design del Prodotto e della Comunicazione, e uno a La Spezia in Design della Nautica. In entrambi i curricula si coniugano le conoscenze tecnico scientifiche con le capacità pratiche richieste dalla figura professionale del designer.

Nel dettaglio, il curriculum in Design della Nautica forma un professionista in grado di operare nell’ambito del settore della nautica da diporto, con particolare specificità nel settore della progettazione, costruzione e refitting delle imbarcazioni.

Economia delle aziende marittime, della logistica e dei trasporti (GE)

Il corso fornisce una formazione flessibile e specialistica nell’ambito della gestione delle imprese dei settori dei trasporti, della logistica, dello shipping e della portualità. Al termine del percorso il laureato sarà capace di comprendere e risolvere le principali problematiche di natura aziendale, economica, giuridica e matematico-quantitativa che contraddistinguono le attività e i processi produttivi relativi ai diversi modi di trasporto, all’intermodalità e alla logistica di base e avanzata.

I laureati, grazie alle capacità acquisite, potranno ricoprire ruoli a elevata qualificazione in imprese operanti nei settori dei trasporti e della logistica, oltre che svolgere attività di consulenza economico-gestionale e contabile o attività imprenditoriale.

Ingegneria nautica (SP) – UNICO IN ITALIA

Il corso ha l’obiettivo di formare una figura professionale che possieda, oltre a una solida preparazione di base, specifiche ed approfondite conoscenze negli ambiti dell’ingegneria e del design navale. Al termine del percorso il laureato sarà capace di comprendere, analizzare e verificare i progetti di unità da diporto, nonché collaudare, gestire e dirigere l'installazione e la manutenzione degli apparati su yacht e mega yacht.

Gli sbocchi occupazionali tipici sono presso cantieri di costruzione, riparazione e refitting di navi e imbarcazioni da diporto, istituti di classifica ed enti di sorveglianza, studi tecnici di progettazione e perizie, aziende ed operatori del settore nautico.

Ingegneria navale (GE)

Il corso si propone di formare la figura professionale dell'ingegnere navale e rappresenta il primo livello di un percorso formativo che prosegue con la laurea magistrale in Ingegneria Navale. Le materie di insegnamento offerte sono comprese in cinque macro-argomenti: materie di base, ingegneria industriale e civile, architettura navale, costruzione navale, impianti navali.

I tipici sbocchi occupazionali sono nel settore della cantieristica.

Maritime science and technology (GE) – NUOVA ATTIVAZIONE

Il corso, offerto in lingua inglese, è volto a formare tecnici nel settore marittimo in grado di soddisfare gli standard per la formazione degli ufficiali a bordo delle navi mercantili a livello direttivo. Sono previsti due curricula: Deck orientato alla conduzione della nave (ufficiale di navigazione) e Engineer and Electro-Technical orientato alla gestione degli impianti di bordo (ufficiale di macchina oppure ruolo tecnico).

Il percorso formativo garantisce una valida preparazione e l’acquisizione di specifiche competenze tecnologiche, che consentono l’immediato inserimento nell’ambito marittimo.

8 Corsi di Lauree Magistrale

Biologia ed ecologia marina (GE)

Il corso offre una formazione in cui le conoscenze in campo biologico sono applicate allo studio dell'ambiente marino seguendo un approccio multidisciplinare, che integra gli ambiti più propriamente biologici e quelli ecologico-gestionali. Particolare risalto è attribuito allo studio della biodiversità marina, in tutte le sue componenti, in tutti gli ambienti e nel suo divenire storico e relazionale. Tali tematiche vengono approfondite anche attraverso le più recenti acquisizioni della biologia molecolare e le loro applicazioni in campo marino (Blue Technologies). Vengono ampiamente trattati anche gli aspetti applicativi della ricerca ambientale, per sviluppare capacità progettuali nel monitoraggio, nella gestione, nella protezione e nella conservazione degli ambienti marini, nonché competenze relative alla gestione di impianti di acquicoltura, acquari, parchi e aree marine protette.

Il corso permetterà al laureato di operare in piena autonomia nel settore della gestione, del controllo e della tutela dell'ambiente marino, nelle sue componenti biotiche in relazione a quelle abiotiche e alle attività antropiche.

Design navale e nautico (SP) – UNICO IN ITALIA

Il corso si caratterizza per la multidisciplinarietà, con workshop Italia-USA, programma di scambio e doppia laurea con ISD Rubika-Valenciennes, laboratorio sperimentale di aero-idrodinamica della vela, prototipazione di scafi in laboratorio, regate universitarie, crociere didattiche e tirocinio formativo in cantieri o studi professionali.

Le capacità comunicative unite a quelle di costruire e controllare scenari innovativi permettono allo yacht-designer di lavorare anche nel mondo dell'interior-design e in quello delle navi da crociera. Il tasso di occupazione è molto elevato sia a livello nazionale che internazionale.

Economia e management marittimo e portuale (GE)

Il corso offre una preparazione interdisciplinare, basata su contenuti specialistici di tipo aziendale, economico, giuridico e quantitativo. Sono previsti progetti e casi di studio, uscite sul territorio, visite ai terminal marittimi, partecipazione a seminari, workshop, corsi in sedi estere, giornate di navigazione. Molte sono le possibilità di svolgere un tirocinio in aziende del settore.

Il laureato magistrale trova posizioni di responsabilità direzionale e gestionale in: imprese di trasporto marittimo e intermodale, indotto dello shipping, terminalismo portuale, import/export, servizi logistici, autorità marittime e portuali, figure ausiliarie, enti pubblici.

Environmental engineering (GE)

Il corso, offerto in lingua inglese, è dedicato allo studio dei processi naturali e all’impatto delle gestioni produttive, seguendo l’Eco-System Based Management (EBM) framework. Il percorso formativo si articola in due curricula: Green Engineering orientato al territorio e alla sua gestione, Blue Engineering orientato all’ambiente marino e alla sua gestione.

Gli sbocchi occupazionali sono in enti governativi, società di consulenza e industrie operanti nel campo della protezione civile e della gestione ambientale del territorio e del mare, in particolare per le attività legate alle analisi di impatto e analisi di rischio ambientale.

Hydrography and oceanography (GE) – UNICO IN ITALIA

Il corso, offerto in lingua inglese, si propone di formare esperti che sappiano combinare gli aspetti professionali e culturali dell'idrografia e dell'oceanografia con le più innovative tecniche di indagine sull'ambiente marino.

È l'unico corso di laurea magistrale italiano che prepara esperti di idrografia e oceanografia in un ambiente internazionale e si conforma agli standard riconosciuti da International Hydrographic Organization (IHO), International Federation of Surveyors (FIG) e International Cartographic Association (ICA). I laureati otterranno un certificato necessario per completare le procedure previste da FIG/ICA/IHO Category A Hydrographic Surveyor Course.

Ingegneria navale (GE)

Il corso di Laurea Magistrale prevede un approfondimento di quanto studiato nella Laurea Triennale ed assicura agli studenti un'adeguata padronanza di metodi, contenuti e conoscenze professionali specifiche nei settori dell'architettura navale, della costruzione navale e degli impianti navali. Durante il percorso accademico si organizzano laboratori didattici, seminari, tirocini e periodi formativi all'estero, in modo da favorire l'interazione con il mondo del lavoro del settore marittimo.

Gli ambiti occupazionali tipici sono presso cantieri di costruzione e riparazione di navi, imbarcazioni e mezzi marini; industrie per lo sfruttamento delle risorse marine; compagnie di navigazione; istituti di classificazione ed enti di sorveglianza; corpi tecnici della marina militare; studi professionali di progettazione e istituti di ricerca.

Safety engineering for transport logistics and production (GE)

Il corso, offerto in lingua inglese, fornisce le competenze necessarie per la valutazione e la gestione dei rischi, la pianificazione e la gestione della mobilità delle merci e delle persone, lo sviluppo e l’utilizzo di sistemi avanzati per la logistica e la produzione, l’analisi e la valutazione delle esternalità nella produzione, logistica e trasporti.

Gli ambiti occupazionali tipici sono presso istituti di ricerca pubblici e privati; enti governativi come comuni, regioni, autorità portuali; compagnie di ingegneria operanti nella progettazione, realizzazione e gestione di sistemi logistici, produttivi e di trasporto, con particolare riferimento alle tematiche inerenti la sicurezza.

Yacht design (SP) – UNICO IN ITALIA

Il corso, offerto in lingua inglese, mira a formare professionisti in grado di affrontare i problemi industriali con un alto grado di complessità e innovazione. I laureati saranno in grado di progettare imbarcazioni da diporto e grandi yacht basati su tecnologie innovative, supervisionare e dirigere la costruzione, il collaudo, la manutenzione e la riparazione di yacht e mega yacht. Gli ambiti occupazionali tipici sono presso cantieri di costruzione e riparazione di yacth e mega-yacth; compagnie di navigazione; istituti di classificazione ed enti di sorveglianza; corpi tecnici della marina militare; studi professionali di progettazione e istituti di ricerca.

Gli insegnamenti

Al tema del mare, oltre a 5 corsi di laurea triennale e 8 corsi di laurea magistrale, sono dedicati molti altri insegnamenti in altri corsi di studio. In totale, l’Università di Genova offre oltre 200 insegnamenti che coprono tutti i seguenti ambiti scientifici:

  • Mezzi marini, robotica e subacquea
  • Sistemi di trasporto marittimo, logistica ed economia portuale
  • Infrastrutture costiere e off-shore
  • Biologia ed ecologia marina
  • Ambiente marino e coste
  • Risorse energetiche dal mare
  • Turismo e crociere
  • Sport del mare
  • Diritto del mare e della navigazione
  • Storia e cultura del mare

Il dottorato di ricerca

Il corso di dottorato in Scienze e Tecnologie del Mare riunisce le discipline e i saperi che nel mare trovano il proprio campo di indagine e l'ambiente di applicazione della ricerca scientifica, sviluppando conoscenze e competenze fortemente specialistiche in un contesto multidisciplinare.

Le attività didattiche e di ricerca comprendono le diverse tematiche e componenti che costituiscono la Blue Growth Strategy con una particolare attenzione allo sviluppo sostenibile. Il corso è articolato nei seguenti 6 curricula multidisciplinari:

  • Logistica e trasporti
  • Scienze dell'ecosistema marino
  • Design navale e nautico
  • Macchine e sistemi energetici per il mare
  • Engineering for Marine and Coastal Environments
  • Ingegneria navale e nautica - tecnologie marine

Tutti i curricula presentano una forte integrazione con le vocazioni naturali e il tessuto produttivo del territorio, garantendone le esigenze di nuova conoscenza e sviluppo tecnologico.

Con 23 posti, il Dottorato in Scienze e tecnologie del mare dell’Università di Genova è il più importante corso di Alta Formazione dedicato al mare in Italia.

La ricerca e il trasferimento tecnologico

La ricerca sul mare coinvolge oltre 400 studiosi tra docenti, assegnisti, dottorandi e collaboratori dell’Università di Genova, operanti in tutti i seguenti ambiti scientifici:

  • Mezzi marini, robotica e subacquea
  • Sistemi di trasporto marittimo, logistica ed economia portuale
  • Infrastrutture costiere e off-shore
  • Biologia ed ecologia marina
  • Ambiente marino e coste
  • Risorse energetiche dal mare
  • Turismo e crociere
  • Sport del mare
  • Diritto del mare e della navigazione
  • Storia e cultura del mare

Grazie alle loro attività, l’Ateneo genovese costituisce un punto di riferimento internazionale nella ricerca e nel trasferimento tecnologico in tali discipline, rispetto alle quali, secondo un recente studio pubblicato nel 2018 su International Journal of Shipping and Transport Logistics, si posiziona tra le migliori 10 università al mondo nel settore della “maritime research”.

Accordi e collaborazioni internazionali

Innumerevoli sono gli accordi e le collaborazioni internazionali. Sul piano nazionale, si menziona la partecipazione nelle più importanti reti di ricerca e trasferimento tecnologico, tra cui:

  • CIELI – Centro Italiano di Eccellenza sulla Logistica i Trasporti e le Infrastrutture, dell’Università di Genova
  • Cluster Tecnologico nazionale BIG – Blue Italian Growth
  • CONISMA – Consorzio Nazionale interuniversitario per le Scienze del Mare
  • DLTM – Distretto Ligure delle Tecnologie Marine
  • Distretto Ligure per la Subacquea
  • ISME – Interuniversity Center of Integrated Systems for the Marine Environment, con sede a Genova

Molto intensa è infine l’attività di trasferimento tecnologico: oltre ai progetti commissionati dalle imprese, l’Università di Genova, con i suoi 45 spin-off di cui 5 operanti in settori collegati al mare, è la seconda università in Italia per numero di spin-off attivi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole superiori: le migliori di Genova secondo la Fondazione Agnelli

  • Lavoro e formazione, al via Orientamenti al Porto Antico. Al Career Day 3.700 posti in ballo

  • Boom di lauree online in Italia: vantaggi e facoltà più scelte

Torna su
GenovaToday è in caricamento