Scuola, boccata d'ossigeno per il nuovo anno: nuovi dirigenti e cattedre di ruolo

Due giorni di convocazioni per l'immissione in ruolo di decine di insegnanti precari ormai da anni. In tutta la regione nominati 63 dirigenti scolastici

Boccata d’ossigeno per le scuole della regione, e per i tanti insegnanti precari che da anni aspettavano l’immissione in ruolo: il Ministero dell’Istruzione ha nominato 63 nuovi dirigenti scolastici per la Liguria, e assegnato 1740 cattedre agli insegnanti presenti in graduatoria.

Le cattedre sono state assegnate tutte nella scuola primaria, mentre per la secondaria di primo e secondo grado si parla di supplenze. Le convocazioni per l’assegnazione erano fissate per giovedì 22 e venerdì 23 agosto all’istituto Firpo Buonarroti di via Canevari: la graduatoria è quella del concorso del 2018, circa 900 gli insegnanti presenti.

Per quanto riguarda invece i dirigenti, dopo le nomine restano scoperte 11 scuole, 10 nell’imperiese e una a Savona, che verranno affidate a reggenti. 

I dirigenti scolastici nominai dovranno ora accettare l’incarico in modo da essere operativi a partire dai primi giorni di settembre. Chi rinuncia cederà il posto ai successivi in graduatoria nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Genova studenti da tutto il mondo per simulare la conferenza ONU

  • Come diventare tecnico radiologo a Genova

  • Come diventare istruttore di nuoto: i corsi in Liguria

Torna su
GenovaToday è in caricamento