Formazione, garantita la continuità didattica per i corsi gestiti da Pei

Le famiglie, per metà ottobre, potranno trovare nuove opportunità con enti formativi diversi da quelli che sino ad oggi hanno seguito i propri figli

Sarà garantita la continuità didattica per i ragazzi disabili o in condizioni di disagio, iscritti ai corsi di formazione professionale gestiti da Pei. La richiesta di liquidazione volontaria presentata dall'ente Progettazione e Innovazione non avrà conseguenze sulla ripresa dei corsi triennali per questi ragazzi.

Lo comunica l'assessorato alla formazione di Regione Liguria che oggi ha proposto in giunta l'approvazione delle linee guida ad Alfa per rimettere a bando i corsi che interessano questa categoria di utenza: la delibera approvata dà mandato ad Alfa di emanare un avviso pubblico immediato per l'individuazione di nuovi organismi formativi che proseguiranno le attività finora in carico a Pei e rivolta alla categorie 18-25 anni di soggetti con disabilità medio lieve e medio grave. L'intervento riguarda un totale di 38 allievi, di cui 14 seguiti dalla sede Alfa di Genova e 24 dalla sede Alfa di Imperia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alfa selezionerà gli enti che prenderanno in carico questi soggetti entro e non oltre il 15 di settembre affinché i corsi siano attivati non oltre la metà del mese di ottobre. Le indicazioni date ed approvate oggi dalla Giunta consentiranno alle famiglie, già dalla metà di ottobre, di trovare nuove opportunità con enti formativi diversi da quelli che sino ad oggi hanno seguito i propri figli, ma sicuramente in grado di proseguire con loro un percorso di vita e portare a compimento i progetti che sono stati definiti per ogni singolo utente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Didattica a distanza: il digitale è “un gioco da ragazzi”?

Torna su
GenovaToday è in caricamento