Vaccini fra scienza, attualità e bufale

L’associazione culturale per la Divulgazione Scientifica a Genova ZEUS organizzerà giovedì 28 gennaio 2016 un incontro universitario aperto al pubblico dal titolo “Vaccini: fra scienza , attualità e bufale”, destinato alla Scuola di Scienze Mediche e Farmaceutiche.

L’evento ha come fine quello di fornire una più approfondita e completa conoscenza sul sempre attualissimo tema delle vaccinazioni, dalla creazione sino alla somministrazione del vaccino, coinvolgendo docenti in igiene e in scienze infermieristiche del Dipartimento di Scienze della Salute (DISSAL) e Operatori Umanitari della ONG “Medici senza Frontiere”, capaci di portare la loro esperienza interculturale in merito.

L’incontro vuole anche stimolare nei futuri operatori sanitari una maggiore consapevolezza della disinformazione, dei dubbi e della paure dei loro pazienti, spesso originati da una comunicazione superficiale e talora non corretta.

Negli ultimi anni infatti sono cresciuti esponenzialmente i movimenti contrari alle vaccinazioni, grazie anche all’utilizzo dei social media come Facebook o Forum specifici, troppo spesso veicolo di informazioni errate o confondenti.

I conseguenti dubbi, la paura di possibili complicanze e la diffidenza nei confronti della sanità hanno quindi portato ad un insostenibile calo delle vaccinazioni che negli ultimi anni ha causato il ritorno di malattie praticamente debellate e decessi altrimenti evitabili con l’adesione ad un programma di prevenzione primaria.

Interverranno:

-Prof. Giancarlo Icardi (DISSAL) - “I danni da non vaccinazione

-Prof.ssa Loredana Sasso (DISSAL) - “Operatori sanitari: comportamenti e responsabilità per la sicurezza dei pazienti.”

-Dott. Stefano Carozzo (DISSAL) - “La vaccinazione antinfluenzale: confusione mediatica e effetti sulla popolazione.”

-Dott.ssa Vittoria Gherardi  (Medici Senza Frontiere) - “Dove la prevenzione non è scontata: successi, fallimenti e sfide dei vaccini nei paesi in via di sviluppo"

-Il Ninth di Bufale Un Tanto Al Chilo - “La corte del re cremisi. Disinformazione e ricatti emotivi di un movimento decadente.”

La moderazione dell’evento sarà affidata all’associazione Zeus.

La conferenza avrà luogo nell’Aula Magna della ex Clinica Chirurgica dell’Ospedale San Martino (via Antonio De Toni 16) a partire dalle ore 14:30.

Ingresso libero e aperto a tutta la cittadinanza.                                                                                                      

L’evento è patrocinato dall’Università degli Studi di Genova e dal Dipartimento di Scienze della Salute. (DISSAL).

Per maggiori informazioni potete contattare l’Associazione Zeus all’indirizzo info@zeusgenova.it oppure direttamente sulla pagina facebook ufficiale www.facebook.com/zeus.scienza/ .

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • A Rapallo pomeriggio dedicato alla bellezza e al make up

    • solo oggi
    • Gratis
    • 24 gennaio 2020
    • Europa Hotel & Spa
  • Laboratorio di filosofia attiva per rompere gli schemi e trovare risposte

    • da domani
    • Gratis
    • dal 25 gennaio al 1 febbraio 2020
    • Associazione Nuova Acropoli
  • Scienza a tutta birra: incontro sul clima e aperitivo al Museo di Storia Naturale

    • solo oggi
    • 24 gennaio 2020
    • Museo di Storia Naturale

I più visti

  • Mostra di Banksy a Genova: "War, Capitalism & Liberty"

    • dal 22 novembre 2019 al 20 marzo 2020
    • Palazzo Ducale
  • Cinepassioni, storie di immagini e collezionismo alla Loggia della Mercanzia

    • dal 13 aprile 2017 al 31 gennaio 2020
    • Loggia della Mercanzia
  • La 'Cena degli Sconosciuti' torna a Genova: doppio appuntamento per fare amicizia e nuovi incontri

    • dal 17 al 24 gennaio 2020
    • Tourlè
  • La ruota panoramica torna a calata Gadda, e i genovesi pagano la metà per l'inaugurazione

    • dal 10 novembre 2018 al 3 maggio 2020
    • Porto Antico
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    GenovaToday è in caricamento